Giovedì 2 giugno, dalle ore 15,00 alle 18,00, nella sala polifunzionale del Quartiere Romiti in via Locchi a Forlì, si terrà la festa di Quartiere Romiti (foto di Nicolò Ulivi) animata dall’orchestra “Tina e gli Amici”. Merenda offerta dal Quartiere a tutti i presenti.
Venerdì 3 giugno, dalle ore 15,00, ci sarà il mercato ambulante, mostra scambio e raduno di auto FIAT 500. Per i bambini la festa sarà animata da tanti giochi tra cui gonfiabili, giostre, la partecipazione del Somarello Nerina e karaoke per tutti. Dalle ore 15,30 alle 18,30, nell’area verde “E. Balducci”, sono previsti dei laboratori didattici con la collaborazione delle insegnanti della scuola “Pio Squadrani” e di altre scuole del quartiere insieme all’associazione genitori. Dalle ore 21,00 alle 23,00, si ballerà con il gruppo “33xcento” Canta Silvia, estrazione biglietti della lotteria e tante risate.
La festa di Quartiere proseguirà sabato 4 giugno, dalle ore 15,00, nell’area verde “E.Balducci”, all’angolo tra via Sapinia e via Tito Papririo, in cui avrà luogo l’esposizione di auto Fiat 500, moto Ducati e di macchine agricole a cura dell’Associazione Mu.Mar, Museo Macchine Agricole Romagna. Per i bambini sono previsti giostre, giochi gonfiabili, e karaoke per tutti. Dalle ore 21,00 si ballerà con il gruppo romagnolo “Energia Viva” e durante la serata ci sarà l’estrazione dei biglietti della lotteria.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMostra “La Grande Guerra” alle Scuole La Nave
Articolo successivoIl Premio Artusi 2016 va a Carlo Petrini
Sono nata nel 1992 e vivo da sempre a Forlì. Dopo una laurea triennale in Scienze Internazionali Diplomatiche, in ottobre 2016 conseguo la laurea magistrale in Mass Media e Politica presso la Facoltà di Scienze Politiche “R. Ruffilli” di Forlì. Poi la passione per la comunicazione mass mediale mi ha portato a studiare la Lingua dei Segni per i sordomuti presso la Facoltà di Interpreti e Traduttori di Forlì, con il secondo livello a giugno 2017, e nel frattempo ho condotto un programma radiofonico sui Borghi più belli di Romagna. Il mio peggior difetto? (Ormai, ahimè, reso pubblico) Debbo uscire sempre con carta e penna per prendere nota di tutto ciò che trovo interessante!