Sipario

Ore 20,00 pronti si parte. Con due vetture della Fondazione Opera Don Pippo, grazie ad un operatore e ai volontari partiamo alla volta del teatro Diego Fabbri dove assisteremo allo spettacolo di fine anno del gruppo di teatro e danceability dell’associazione Incontro Senza Barriere, che da anni porta avanti attività per persone con disabilità.
Non pensavo proprio di poterlo vedere, ma i miracoli a volte accadono. Arriviamo al teatro dove dal primo pomeriggio i miei amici stanno provando lo spettacolo che preparano da un anno. Si, sarei dovuta esserci anch’io su quel palcoscenico, su quelle barche, ma a causa di un intervento chirurgico non è stato possibile. Per fortuna posso gustarmelo dal pubblico! Prendo il volantino dello spettacolo e noto con piacere che Michela (la responsabile) ha lasciato inserito anche il mio nome fra gli attori di danceability, dentro di me faccio un in bocca al lupo a tutti quanti e aspetto.
Lo spettacolo parte dalla questione molto attuale dei profughi per affrontare il tema dei diritti umani, questi grandi sconosciuti, come evidenzia l’intervista iniziale che fa nascere un sorriso, ma di amarezza perchè è proprio vero, ci riempiamo a volte la bocca di tante parole senza sapere neanche esattamente cosa significano.
Non abbiamo tempo per riflettere, io invece ne ho avuto parecchio grazie al mio “amico- nemico” ictus, così questa serata è un’ottima occasione per riflettere insieme a tanti altri su questa carta, così importante, ma così ignorata.
Il titolo gioca sul doppio senso di a…mare e amare. Io sono qui in platea ma il mio cuore è là con loro essendo quello che avrei voluto e dovuto fare in questa splendida serata. Il tempo vola e senza rendermene conto e lo spettacolo è già finito. Belle le riflessioni, belle le danze, bello tutto. Belli i ragazzi, c’erano delle meduse eccezionali, squali da capogiro, delle sirene cattivissime, insomma non ho abbastanza aggettivi per descrivere quanto siano stati tutti bravissimi.
Bellissime anche le bandiere di tutte le nazioni che hanno sfilato nel finale… sento un groppo in gola e fatico a trattenere le lacrime… mi faccio una promessa, il prossimo anno ci sarò anch’io su a tremare, farmela sotto, a sentire le farfalle nella pancia, ma ci sarò per condividere quell’emozione forte dopo un anno di impegno e duro lavoro. Grazie a Incontro Senza Barriere, a tutti quelli che hanno reso possibile questo splendido lavoro e a chi mi ha dato la possibilità di vederlo!

Loretta Spada

CONDIVIDI
Articolo precedenteRenzo Arbore testimonial dei 1000 giovani della Nuova Musica a Mantova
Articolo successivoCamion si ribalta su A14, disagi e carreggiate invase da bagnoschiuma e shampoo
La comunicazione si conferma essere una funzione fondamentale nella vita di ogni essere umano e si può esprimere in diversi modi e forme di linguaggio. Un vettore di informazioni e comunicazioni è senza dubbio il web, con opportunità quali i blog o le pagine facebook in cui ognuno di noi può esporsi ed esporre all'esterno pensieri, opinioni o semplicemente commentare fatti avvenuti. Una RedAzione può aiutare a sviluppare o più semplicemente dare spazio a capacità e abilità di scrittura o fotografiche. Le modalità espressive varieranno in funzione dell'argomento, degli interessi o del destinatario dell'informazione, potranno essere: articoli, fumetti, vignette, critiche, interviste, video, foto e tutto quello che verrà in mente e che di volta in volta si riterrà più adatto. Il momento redazionale e di programmazione della redazione diventa uno dei modi con cui i ragazzi possono, oltre che ordinare e attribuire senso alle proprie esperienze, anche percepire attraverso relazioni sociali un possibile rapporto con gli altri, a sottolineare come l'individuo non dipenda solo dai propri sistemi di significato, ma anche dal suo rapporto con l'ambiente e con le persone con cui la sua vita si incrocia. L'idea è anche quella di far passare un messaggio chiaro all'esterno, la disabilità non parla solo di disabilità ma può aprirsi ed esprimersi su qualsiasi cosa faccia parte della vita: musica, sport e spettacolo sono solo alcuni degli argomenti che vorremmo trattare. Tutto questo avverrà in collaborazione con 4live, blog di informazione locale, gestito da Tommaso Di Lauro (giornalista iscritto all'albo).