Minutillo (Fratelli d’Italia-AN): “Parcheggi rosa a Forlì? Una questione di civiltà”

0

In occasione del prossimo consiglio comunale, il consigliere comunale di Fratelli d’Italia-AN Davide Minutillo presenterà una proposta più di carattere etico che normativo: l’istituzione dei parcheggi rosa. Con l’obiettivo di migliorare la fruibilità urbana di Forlì sia alle donne in gravidanza sia alle neomamme (singolarmente o con adulti accompagnatori) con bimbi di età inferiore ad 1 anno, lo “stallo rosa” in prossimità dei luoghi di lavoro e pubblici servizi – asili nido, scuole materne, ambulatori pediatrici, farmacie ed ospedali – si tratta di una misura di natura consuetudinaria, gratuita e riservata che intende promuovere una maggiore sensibilità sociale nei confronti delle famiglie le quali risiedono sul territorio forlivese. “Essendo un provvedimento ‘di cortesia’, non vi è alcuna traccia nel codice della strada che specifichi questa particolare categoria di automobilisti ma dal punto di vista normativo, – esordisce il consigliere Minutillo – con il D.Lgs n° 267 del 18/08/2000 all’art. 49 è possibile però richiedere il parere dei responsabili dei servizi per verificare, in evenienza, la regolarità tecnica della misura. Le strisce rosa assicurano la gratuità alle figure elencate precedentemente, sosta che è esente dal pagamento della tariffa anche per le strisce blu previa esposizione dell’apposito ‘Bollo Identificativo Rosa (BIR)’. L’acquisizione di quest’ultimo deve essere gratuito e con una durata massima di 1 anno.” “La nostra proposta – conclude – ricalca il modello di piccoli e grandi comuni italiani e scavalca la mera appartenenza politica in nome di un più diffuso senso civico. Se vogliamo che Forlì diventi una città a misura di famiglia, ci aspettiamo una grande partecipazione al dibattito e una larga adesione di tutte le forze politiche e non”.