pneumatici

“Gomme perfette”. “Consegna in anticipo di un giorno”. “Ottimo prodotto, con codice dot recente”. “Ottimo rapporto qualità – prezzo”. “Azienda precisa come sempre. Ormai sono e rimarrò un loro cliente fisso”. Queste che abbiamo elencato sono solo alcune delle opinioni scritte negli ultimi giorni sulla pagina Facebook di Euroimport Pneumatici, uno dei principali siti di ecommerce in Italia per quello che riguarda gli pneumatici per auto e moto di ogni tipo, una straordinaria vetrina virtuale che offre un magazzino di 25mila modelli di gomme di oltre 150 marche, grazie al quale non è complicato trovare la soluzione più adatta alle proprie esigenze, anche economiche. Interazione continua. Può sembrare banale o retorico, ma uno degli ingredienti del successo di questa azienda, nata a Torino sette anni fa e cresciuta fino a rappresentare oltre il 10 per cento delle vendite di gomme online in tutta Italia, è proprio il rapporto con i clienti, che avviene sia sul sito che su altri canali “social”, come la pagina ufficiale Facebook o quella su TrustPilot, portale che raccoglie le recensioni degli utenti in vari ambiti. E non si deve pensare a un filtraggio dei commenti né a una falsificazione delle testimonianze: basta leggere anche le recensioni negative, con tanto di critiche e accuse, cui i responsabili dell’azienda rispondono sempre con toni garbati e motivazioni concrete per le difficoltà riscontrate. In genere, il fattore tempo è quello che incide maggiormente sull’esperienza di acquisto, ma basta leggere quanto scritto nella sezione “FAQ” di Euroimport per avere le idee più chiare: la consegna standard avviene entro sette giorni lavorativi, a meno di periodi di particolare “traffico”, come il momento del cambio gomme stagione, nei quali c’è la possibilità di dover attendere qualche giorno in più. Punti a favore. Il mix vincente di Euroimport è completato dagli alti standard di qualità e sicurezza dei prodotti proposti, dai prezzi concorrenziali, i più bassi del web in Italia, dalla possibilità di effettuare pagamenti diversificati e dalla assoluta garanzia degli pneumatici, sia che ci si orienti su marche storiche come Bridgestone, Continental, Pirelli e Michelin, sia che invece si scelgano soluzioni alternative con brand meno famosi ma emergenti.