Dignità della vita e esperienze di fede nella sofferenza umana

Una conferenza nel quinto anniversario della scomparsa di don Amedeo Pasini

0

Sono passati 5 anni dalla scomparsa di don Amedeo Pasini, ma la testimonianza di questo sacerdote appassionato di Dio e dei fratelli più poveri, non solo è ancora viva, ma è presente con forza nelle tante iniziative di carità attive nella “sua” Parrocchia di San Paolo e nell’intera Diocesi di Forlì-Bertinoro. Per questo motivo, prendendo spunto dai suoi insegnamenti, è stata promossa la conferenza sul tema “Dignità della vita e esperienza di fede nella sofferenza umana”, prevista domenica 8 maggio alle ore 21,00 nella sala polivalente della stessa Parrocchia di S. Paolo in via Pistocchi 19 a Forlì.

Il tema sta a significare che i momenti più drammatici della sofferenza umana non sono da leggere come esperienze di solo sconforto, ma possono diventare occasioni di riflessione sul significato della vita e sulla scoperta della fede. La stessa breve malattia, che 5 anni fa portò alla scomparsa di don Amedeo, fu un esempio formidabile di fiducia e abbandono in Dio, una speciale testimonianza che il sacerdote originario di S. Mauro in Valle ha consegnato a tutti coloro che hanno percorso in tratto di strada insieme a lui.
La conferenza, che sarà introdotta da Gigi Mattarelli e don Mino Flamigni, vedrà la presenza in qualità di relatori di don Erio Castellucci (nella foto), arcivescovo di Modena e Nonantola e di Marco Maltoni direttore unità cure palliative dell’Ausl Romagna sede di Forlì.