Il Corriere BRT Bartolini può essere utilizzato per spedire dei pacchi di particolare importanza, prenotandone il ritiro direttamente presso l’ufficio o l’abitazione da cui si intende spedire. Questo servizio è molto utilizzato dalle aziende, ma può essere interessante anche per i privati: è sufficiente contattare il corriere (qui il numero verde) per prenotare il ritiro nella data desiderata, in modo da essere raggiunti dal corriere Bartolini che penserà alla spedizione. Questo tipo di servizio risulta particolarmente comodo in alcuni determinati casi: prima di tutto quando il pacco da spedire è pesante e risulterebbe assai gravoso portarlo fino alla sede del corriere più vicina a casa; in questo modo invece le operazioni di trasporto sono tutte a carico del corriere, che ha personale specializzato e mezzi idonei, in modo da rendere il trasporto più semplice e pratico. Il ritiro a casa è molto comodo anche quando si intende spedire merce di valore, perché non si rischia che il materiale venga sottratto durante il tragitto: il corriere per il ritiro arriva proprio sotto casa, rendendo minime le probabilità che un malfattore si avvicini al pacco in questione.
Un altro motivo che rende molto pratico il ritiro di un pacco da spedire è la semplice comodità: non c’è bisogno di uscire di casa, di percorrere un tragitto fino agli uffici del corriere, di perdere del tempo per le operazioni di spedizione in genere.
Alcuni clienti tendono a predisporre dei ritiri fissi. Si tratta di una possibilità molto interessante per negozi e aziende che tendono ad avere regolarmente dei pacchi da spedire. Corriere BRT Bartolini propone a questi clienti un contratto di regolamentazione delle spedizioni, che spesso possono avvenire anche a prezzi scontati. In sostanza il cliente sceglie uno o più momenti della settimana in cui il corriere dovrà ritirare i pacchi da spedire; in questo modo è possibile accumulare tutta la corrispondenza, che verrà ritirata in un giorno e in un orario prefissato. In questo modo il corriere può agevolmente programmare i diversi ritiri da svolgere, rendendo più agevoli e veloci le operazioni.
Per prenotare il ritiro di un pacco da spedire è necessario prima di tutto accertarsi quale sia la filiale Bartolini più vicina a casa, che sarà quella che copre la zona in cui viviamo. Le richieste di ritiro eseguite prima delle 12,30 vengono esaudite in giornata; quindi se si desidera un ritiro per il pomeriggio di lunedì (ad esempio) è necessario contattare il corriere prima delle 12,30 di lunedì.

Le richieste pervenute dopo le 12,30 passano direttamente al giorno successivo. Se quindi si ha una certa urgenza è importante rispettare questo orario per la richiesta. Se la richiesta avviene tramite internet, con un’email o altro metodo, l’orario limite è anticipato di un’ora: deve avvenire prima delle 11,30.
È possibile concordare con la singola filiale particolari orari di ritiro; alcune filiali però tendono a non procrastinare i ritiri dopo le 20,00, se quindi si è nella situazione di necessitare di un ritiro ad un’ora particolarmente tarda è bene verificare prima la possibilità di tale operazione presso la filiale di zona di Bartolini.
Il metodo più semplice per richiedere il ritiro di un pacco presso il corriere Bartolini è quello Online, sul sito dell’azienda. Sull’Home Page di Bartolini è chiaramente indicata la sezione Prenota Ritiro. Cliccando su tale sezione si accede ad un menu dove è possibile indicare i propri dati: nome, cognome, indirizzo, codice fiscale o Partita IVA, insieme con un recapito telefonico. Nella pagina successiva è necessario indicare le caratteristiche del pacco da ritirare: peso, dimensioni, tipologia della merce contenuta. In questa pagina è anche possibile indicare alcune caratteristiche del ritiro, come ad esempio l’orario che si preferisce, il nominativo della persona che consegnerà il paco, e così via.

Sul sito di Corriere BRT Bartolini è anche possibile indicare chi pagherà per la spedizione: il mittente o il destinatario. Se si inseriscono orari per il ritiro molto particolari il sistema impedisce di continuare, perché per concordare il ritiro in orari bizzarri o in giornate festive è necessario contattare direttamente la filiale di zona più vicina. Come detto prima, per ottenere il ritiro nel pomeriggio di un giorno feriale è necessario effettuare le richiesta online almeno entro le 11,30 del giorno stesso; tutte le richieste effettuate dopo le 11,30 verranno eseguite a partire dal giorno successivo.
Il ritiro può essere prenotato anche telefonicamente, contattando la filiale di zona o il centralino di Corriere BRT Bartolini. Questo tipo di richiesta può avvenire entro le 12,30 del giorno in cui si intende effettuare la spedizione. Tutti i dati necessari per il ritiro e la spedizione andranno indicati direttamente al personale che risponde alla telefonata. Se si hanno dei dubbi sulle dimensioni del pacco, sul costo della spedizione o sul qualsiasi altra problematica, questo tipo di prenotazione del ritiro è sicuramente il più indicato, perché al telefono di Bartolini risponde personale qualificato, che può rispondere a qualsiasi problematica o necessità di chiarimento.

Quindi se non si hanno le idee perfettamente chiare, o se si intende effettuare una richiesta molto particolare, è conveniente richiedere il ritiro direttamente al telefono, per poter parlare con un impiegato informato di tutti i fatti che concernono queste operazioni.
Un terzo metodo di prenotazione del ritiro di un pacco consiste nel contrattare con Bartolini il cosiddetto ritiro fisso.

I ritiri fissi vengono in genere concordati telefonicamente con Bartolini, che si impegna a ritirare tutti i pacchi presenti presso un dato domicilio uno o più giorni a settimana. In questo modo chi ha quotidianamente pacchi da spedire (ad esempio un e-commerce) non dovrà effettuare la richiesta ad ogni pacco, perché sa già che Bartolini ritira tutta la corrispondenza in una data prefissata.
Sul sito di Corriere BRT Bartolini è anche possibile calcolare molto rapidamente il tempo di percorrenza del pacco; basta inserire l’indirizzo del mittente e quello del destinatario, per avere una stima precisa del tempo impiegato dalla spedizione per raggiungere la destinazione.