Bertinoro che cresce

«Mercoledì 18 maggio la lista “Bertinoro che Cresce” si è presentata ufficialmente, al Cocco’s Bar di Santa Maria Nuova. Ivan Vuocolo, il candidato a sindaco, e i candidati consiglieri hanno esposto le ragioni della lista. Ragazze e ragazzi giovani e persone di esperienza hanno trovato l’interesse comune di mettersi in gioco per la propria città.
Il gruppo è costituito da persone senza esperienza amministrativa, ma attive in vari ambiti della società e del mondo del lavoro e animate da un senso civico genuino e privo di preconcetti. Persone aperte all’ascolto e al confronto con i cittadini; per questo hanno pensato a una campagna elettorale “a tu per tu” con la gente.
Alcuni tratti distintivi del programma, mai definitivo e sempre aperto ai contributi che verranno, sono emersi in maniera corale dai candidati: partecipazione alle decisioni amministrative del Comune, solidarietà e coesione della comunità, attenzione alle fasce sociali fragili, valorizzazione del territorio e delle peculiarità culturali ed enogastronomiche.
Il filo rosso che lega i candidati e che sottende alle proposte del programma è la nostra Costituzione, come hanno precisato Mirella Menghetti, Ivan Vuocolo ed Emanuela Fiumicelli, impegnati infatti in ANPI.
A questo proposito Salvatore Micela, avvocato attivo nel comitato del NO alla riforma costituzionale, ha fatto riferimento al referendum previsto per il prossimo autunno sulla riforma voluta dal Governo Renzi che manomette, in maniera anche pasticciata, la Costituzione, scritta da persone del calibro di Piero Calamandrei.
Ogni candidato è intervenuto poi brevemente sulle problematiche della frazione di residenza: Lorenzo Ricci, professore in pensione, su Polenta e Collinello, Eros Ceccarelli, consigliere di zona, su Fratta Terme, ha sottolineato l’immobilità dell’Amministrazione uscente e ha ricordato la lotta per fermare la centrale a biogas, Laura Pedrini su Santa Maria Nuova e nello specifico sul problema della sicurezza che va affrontata da gente competente e con professionalità e non lasciata alla caotica iniziativa dei privati. Il giovane Andrea Cangini, residente a Ospedaletto, ha evidenziato inoltre come Bertinoro centro debba diventare accogliente per i turisti e più vivibile per i residenti.
Al debutto ufficiale della lista era presente Paolo Liverani, Consigliere comunale di “Forlimpopoli la città che vorrei”, per lo stretto legame culturale e ideale fra le due liste e in prospettiva per il destino comune dei due territori limitrofi.
Nei prossimi giorni il candidato a sindaco, Ivan Vuocolo, e gli altri candidati saranno impegnati in una capillare campagna di ascolto e di informazione con i cittadini, con l’organizzazione di “banchetti” quotidiani su tutto il territorio comunale.
Il 26 maggio alle 20,45 nella Sala dei Quadri nella residenza municipale di Bertinoro è, invece, fissato l’incontro con i Medici di base e i cittadini, iniziativa importante per le nuove linee guida del Servizio Sanitario e per il prezioso ruolo svolto dai Medici di Medicina Generale, organizzata da Gilberto Bertozzi, medico del Pronto Soccorso in pensione, a cui seguirà il 29 maggio l’incontro con Lidia Menapace, staffetta partigiana e pacifista».

Mirella Menghetti “Bertinoro che cresce”