1000 giovani a Mantova per la nuova musica

L'evento si apre con due incontri coi giovani Mogol e Luca Barbarossa e Gino Castaldo e Ernesto Assante

0

Sabato 18 giugno la Festa della Musica dei 1000 Giovani per la Nuova Musica a Mantova si arricchisce di incontri, eventi e tanti giovani: ecco i primi nomi tra rock, rap, indie e contemporanea, madrina Caterina Caselli, aprono Mogol e Luca Barbarossa in un incontro coi giovani e a seguire Gino Castaldo ed Ernesto Assante a lezione di rock per le giovani generazioni. Festa della Musica dei 100 Giovani per la Nuova Musica di Mantova sabato 18 giugno, l’evento si apre con due incontri coi giovani Mogol e Luca Barbarossa e Gino Castaldo e Ernesto Assante. Una grande vetrina della migliore nuova musica italiana a Mantova Capitale della Cultura d’Italia con 1000 Giovani per la Nuova Musica. La Festa dei 1000 Giovani per la Nuova Musica è inserito nel programma della Festa Europea della Musica, organizzata dal MEI- Meeting delle Etichette Indipendenti, la più importante kermesse della scena indipendente ed emergente che ha appena celebrato i suoi 20 anni, e con il sostegno del MiBACT – Ministero dei Beni e Attività Culturali e Turismo e del Comune di Mantova. L’evento è inserito nel programma della Festa Europea della Musica, organizzato e promosso dall’Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica. Ingresso libero.

Programma di apertura: 14,00 – Teatro Bibiena di Mantova. Incontro dei Giovani con Mogol e Luca Barbarossa conducono Leonardo Metalli ed Enrico Deregibus. A conclusione assegnazione di una borsa di studio al giovane cantautore Cortex. 15,30 Lezioni di Rock con i Giovani di Gino Castaldo ed Ernesto Assante. Si prosegue ore 16,30 – Musei di Mantova – Palazzo Ducale. Concerti di Musica Contemporanea a cura di Alessandro Solbiati. Il Pianoforte oggi – Musica contemporanea italiana ed europea.

Sabato 18 giugno a Mantova – Palazzo Ducale – Ore 16,30 Festa della Musica di Mantova: 1000 Giovani per la Nuova Musica. Il pianoforte, oggi. Musica contemporanea italiana ed europea interpretata da giovani pianisti allievi del Corso di Prassi esecutiva contemporanea del Conservatorio “G. Donizetti” di Bergamo e della Masterclass “Call for young performers” – progetto Divertimento Ensemble. Docente: Maria Grazia Bellocchio. 16,30 – Piazza Centrale di Mantova, partenza con le Bande Musicali. Alle ore 17,30 prende il via la Festa della Musica di Mantova. Festa della Musica a Mantova a cura del MEI: Non solo BIG! Ecco i primi 16 nomi dei primi 1000 Giovani selezionati dalla Rete dei Festival. Accanto ai grandi cantautori ci sarà anche il futuro della musica italiana.

Sabato 18 giugno – Mantova Capitale Cultura d’Italia Festa dei 1000 giovani per la Nuova Musica a cura del MEI. La Festa dei 1000 giovani per la Nuova Musica sarò un’occasione imperdibile per poter godere della miglior musica del panorama italiano. Il ricco programma non si ferma solo ai nomi più famosi, ma dona ampio spazio a tutti i giovani e talentuosi artisti che rappresentano il futuro di quest’arte. Non solo Big, quindi, ma tantissime promesse in attesa di sbocciare, che si esibiranno sui numerosi palchi dell’evento selezionati dalla Rete dei Festival. In particolare, va segnalato il Progetto Mi Sento Indie: Cortex, che riceverà da Mogol il premio per una Borsa di Studio al CET Wolter Goes Stranger, un bel quartetto elettronico, May Gray, power rock trio, Juredurè, una band di etno e world music, Remida, pop raffinato.

Le giovani proposte di Beta Produzioni: La Scala Shepard, McFly’s got Time, Von Datty, Odiens, Morgan con la I. Il rap giovane de La Grande Onda di Piotta: Debbit (Roma), Anagogia (Emilia-Romagna), Fatt MC (Genova), Nerone (Milano), Kenzi (Marche), Nazo (Napoli).

Presenta sul palco centrale Cristina Zoppa di Radio Rai. E’ stata presentata al MiBACT di Roma la Festa Della Musica alla presenza del Ministro Dario Franceschini. Sono intervenuti, tra gli altri, il Direttore Generale della Siae Gaetano Blandini, il Sindaco di Mantova, Mattia Palazzi e Giordano Sangiorgi del MEI per illustrare la Festa dei 1000 Giovani per la Nuova Musica – Officine Buone porta la musica negli Ospedali. In collaborazione con il MEI e con la partecipazione speciale di Caterina Caselli. Sabato 18 giugno sarà una grande vetrina della migliore nuova musica italiana per raccontare la storia della musica del nostro paese. Arriva la grande Festa della Musica a Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016. Infatti, è in calendario, sabato 18 giugno, la prima Festa dei 1000 Giovani per la Nuova Musica. L’evento della Festa dei 1000 Giovani per la Nuova Musica è inserito nel programma della Festa Europea della Musica, organizzato e promosso dall’Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica, manifestazione internazionale che da più di vent’anni celebra l’arrivo del solstizio estivo con un’intera giornata dedicata alla musica, organizzata dal MEI- Meeting delle Etichette Indipendenti, la più importante kermesse della scena indipendente ed emergente che ha appena celebrato i suoi 20 anni, e con il sostegno del MiBACT – Ministero dei Beni e Attivita’ Culturali e Turismo e del Comune di Mantova. 

La straordinaria città dei Gonzaga, da sempre centro di eccellenza per le più diverse proposte musicali, e che per il 2016 ha ottenuto il titolo di Capitale Italiana della Cultura, aprirà il suo centro storico, le sue piazze e i suoi luoghi più belli a 1000 giovani musicisti emergenti, selezionati attraverso uno scouting di musica dal vivo realizzato a livello nazionale con i migliori giovani vincitori di festival e contest presenti in Italia, grazie alla Rete dei Festival, rappresentanti i più diversi stili e generi musicali e provenienti da ogni parte d’Italia. I giovani talenti avranno un’occasione unica di confrontarsi con il pubblico. Una vetrina davvero d’eccezione: gruppi musicali e singoli artisti, impegnati nella creazione di musica originale e inedita di ogni genere, avranno l’opportunità di calcare un palcoscenico importante. E il pubblico potrà ammirarli in una grande kermesse di note e suoni che darà il benvenuto all’estate. Non mancheranno testimonial musicali di rilievo che, oltre ad esibirsi in performance live, condivideranno le loro esperienze nel corso di incontri organizzati con gli artisti più giovani. Mantova ha il privilegio di inaugurare la prima edizione di un appuntamento destinato a diventare annuale: da quest’estate in poi la Festa si terrà di volta in volta nella città eletta Capitale Italiana della Cultura. Ogni anno la Città Capitale della Cultura in Italia, grazie al Mibact, organizzerà l’anteprima giovani della Festa della Musica come quest’anno il sabato antecedente il 21 giugno, Giornata Europea della Festa della Musica.

La Festa dei 1000 giovani per la Nuova Musica di Mantova si svolge grazie al sostegno del MiBACT e del Comune di Mantova, con il supporto della Siae, della Festa della Musica Europea, dell’Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica, del Disma e la collaborazione di Arci, Assomusica, Rete dei Festival, I-Jazz, Silb, Officine Buone e di tanti altri partner. Tra i testimonial che incontreranno i giovani che animeranno gli 11 palchi e i principali spazi sociali e culturali della città ci saranno il cantautore Luca Barbarossa, conduttore di tutta la manifestazione, il paroliere Mogol e i giornalisti Ernesto Assante e Gino Castaldo per un incontro coi giovani, mentre tra gli artisti affermati che si esibiranno e presenteranno i nuovi giovani talenti segnaliamo Eugenio Bennato, Omar Pedrini, Tosca, Beppe Carletti dei Nomadi, Ivan Cattaneo, Peppe Voltarelli, Mirco Mariani di ExtraLiscio, Tricarico, Mauro Negri, Stefano Saletti, Kutso e Lo Zoo di Berlino con Patrizio Fariselli degli Area e Ivana Gatti e tanti altri ancora. Inoltre si terranno iniziative musicali nelle carceri, negli ospedali e nei musei, oltre ad un punto espositivo di produzioni musicali e culturali indipendenti.

L’avvio della grande giornata della prima Festa dei 1000 Giovani per la Nuova Musica sara’ assegnata alla Banda della Città di Mantova e alla Fanfara dell’Aeronautica Militare Italiana. In questa gioiosa, ricca, colorata e vivace giornata della musica raccontiamo così oltre 60 anni di storia della musica italiana: da Mogol a Beppe Carletti, da Ivan Cattaneo a Omar Pedrini, da Patrizio Fariselli degli Area a Tricarico, passando per Tosca e ai Kutso, passando, oltre al pop e al rock, attraverso folk, jazz, contemporanea, etnica e world e tanti altri generi, con nomi come Eugenio Bennato e Mauro Negri,  puntando al passaggio di testimone verso gli artisti e le band giovani che oltre a fare il loro repertorio inedito e innovativo, attraverso palchi dedicati ai singoli generi, alla presenza di nomi storici omaggeranno i grandi della musica italiana come i grandi cantautori scomparsi e tanti altri che hanno lasciato una traccia indelebile nella musica del nostro paese spesso in modo trasversale e meno noto come Fred Buscaglione, Piero Ciampi, Sergio Endrigo, Herbert Pagani, Nino Ferrer, Otello Profazio, Umberto Bindi, solo per citarne alcuni, recuperando una memoria meno nota e più alta della musica di qualità del nostro paese. Conduttore e testimonial della giornata: Luca Barbarossa, che sara’ intervistato in apertura in un incontro dal giornalista Enrico Deregibus, mentre sempre in apertura di giornata Mogol, intervistato dal giornalista Leonardo Metali, consegnerà a Cortex, giovane cantautore emergente, vincitore del Superstage 2015, uno dei principali contest nazionali per giovanissimi, organizzato dal MEI, che tornerà per la sua nuova prima edizione del nuovo corso a Faenza dal 23 al 25 settembre, dedicato a Lucio Battisti, insieme alla rivista musicale ExitWell, una borsa di studio del CET, il Centro Europeo Tuscolano di Mogol mentre Ernesto Assante e Gino Castaldo incontreranno i giovani musicisti durante una grande e unica Lezione sulla storia del Rock. 

Festa della Musica 2016 – Officine Buone porta la musica negli ospedali in collaborazione con Mibact, Siae, Anci, Aipfm e Mei, con la partecipazione speciale di Caterina Caselli. Sabato 18 giugno a Mantova alla Festa dei 100 Giovani per la Musica, il 21 giugno a Milano, Roma e Catanzaro. Il 21 giugno in tutta Europa si celebrerà la Festa Europea della Musica. Per l’occasione Officine Buone realizzerà in contemporanea Special Stage in quattro importanti Ospedali di Milano, Roma, Catanzaro e Mantova. Special Stage è la prima rassegna musicale permanente realizzata da giovani musicisti negli ospedali italiani. Un progetto di musica e volontariato che sta raggiungendo numeri molto importanti (più di 100 musicisti coinvolti, 12 ospedali, 5 città italiane e molti importanti nomi del panorama musicale italiano).

Rosetta Savelli

CONDIVIDI
Articolo precedenteA 20 anni dalla scomparsa di Luciano Lama
Articolo successivoIncidente mortale in via Campo di Marte, scooterista muore sotto l'auto
Rosetta Savelli coltiva da sempre l'amore per la musica, la letteratura e l'arte. Ha pubblicato 4 libri: un racconto, una raccolta di poesie e due romanzi. Ha partecipato a numerosi concorsi letterari ottenendo riconoscimenti e pubblicazioni. Il suo romanzo "La Primavera di Giulia" è stato pubblicato dal Ponte Vecchio in Cesena nel 2006. Il racconto "Iris e Dintorni" e la raccolta di poesie "Le Magie che mi soffiano lontano" sono stati pubblicati nel 2002 dalla Firenze Libri e sono stati presentati alla 55° Fiera del Libro di Francoforte nel 2003. Nel 2009 ha partecipato al Premio Letterario Firenze per le Culture di Pace, dedicato a Tiziano Terzani ed è stata inserita nel volume antologico "Racconti per la Pace" con il racconto "Il Mondo nella piazza davanti a casa mia". Nel 2014 ha partecipato al Concorso Big Jump con il suo ultimo romanzo pubblicato in Amazon “Celeste (Da qui a Hollywood la strada è breve)” risultando 15° fra 220 concorrenti. Nel mese di ottobre 2015 Rosetta Savelli ha vinto il III° Premio alla V° Edizione del Premio Kafka Italia 2015 in Gorizia, presso Kulturni C Lojze Bratuž, con il Racconto “Iris e Dintorni” edito nel 2003 dalla Firenze Libri. Nel mese di aprile 2017 Rosetta Savelli insieme all'artista Daniele Miglietta ha vinto il Premio della Critica in occasione della I°Edizione del Concorso online “Poesia a Colori”. Rosetta Savelli ha partecipato con la poesia “Se sei donna ti diranno che ti manca” abbinata all'opera pittorica di Daniele Miglietta “Sleeping on flowers”. Collabora con la rivista di arte contemporanea "Juliet art magazine" con sede a Muggia (Trieste) e diretta da Roberto Vidali. Collaborazione nata nell'anno 2014 e tutt'ora in atto.