Presentazione della riedizione dei diari di guerra di Mussolini

0

Il diario di guerra di Mussolini, che costituì negli anni del fascismo una lettura obbligata e uno strumento di creazione del mito del Duce, viene oggi ripubblicato (divenuti i diritti liberi) da diversi editori, con la presentazione o la prefazione di autorevoli storici.
Per discutere, a cento anni dalla guerra, quale sia stata la memoria di Mussolini, quale l’impatto del suo diario nell’immediato e nel futuro, quale il senso oggi di una simile rilettura, si è deciso di organizzare una presentazione con la partecipazione di tutti e tre i curatori del «giornale di guerra».

Un’occasione per discutere quanto la memoria del fascismo debba e possa diventare storia e oggetto non solo di dibattito ma anche di divulgazione e insegnamento storico.
L’iniziativa, che si svolgerà alla Sala Europa di Predappio sabato 12 marzo alle ore 10,30, vedrà la partecipazione di Alessandro Campi, curatore del volume per l’editore il Rubbettino, Mimmo Franzinelli, curatore dell’edizione L.E.G., e Mario Isnenghi, curatore per il Mulino. Introdurrà Marcello Flores, dopo i saluti del sindaco di Predappio Giorgio Frassineti, mentre il coordinamento del dibattito sarà a cura di Maurizio Ridolfi.