Dopo un inverno oltremodo mite, la Segavecchia si è trovata a dover affrontare una recrudescenza della stagione fredda oramai inattesa e soprattutto indesiderata.
Ne ha fatto le spese l’affluenze di pubblico nel weekend inaugurale e la doppia sfilata dei carri, programmata per il pomeriggio di domenica 28 febbraio, rimandata per via del maltempo.
E non è tutto. Per i prossimi giorni le previsioni meteorologiche non sono affatto favorevoli per cui sarebbero a rischio anche le sfilate di domenica 6 marzo e soprattutto la tombola, la passeggiata della Vecchia e lo spettacolo pirotecnico conclusivo.
Alla luce di tutto ciò, gli organizzatori della manifestazione forlimpopolese di fine inverno si sono trovati concordi nel prorogare di una settimana la festa, che quindi, invece di domenica 6 marzo, terminerà domenica 13 marzo.
La decisione è stata condivisa da tutti i soggetti coinvolti, dai gruppi e dal direttivo dell’Associazione e ora è ufficiale. Abbiamo il via libera per prorogare di una settimana la Segavecchia” – dichiara con soddisfazione Mirco Campri, presidente dell’Ente Folkloristico e Culturale Forlimpopolese, l’associazione, attiva tutto l’anno, che si occupa dell’organizzazione e della gestione della grande festa di metà Quaresima.
Il maltempo quest’anno ci ha colpito duramente – sottolinea Campri – e anche le previsioni per il prossimo fine settimana non sono clementi. Infatti è prevista pioggia proprio nell’orario clou della sfilata e questo comporterebbe danni ingenti e grossi problemi al lavoro svolto dai carristi nel corso del lungo inverno e anche alle attrezzature di amplificazione. Le pessime condizioni meteorologiche di questi giorni già non hanno reso possibile la sfilata di domenica scorsa, quando, per fortuna, abbiamo dato ascolto a una previsione fatta dalla Protezione Civile che aveva dato l’allerta nella nostra zona”.
Per il prosieguo della festa Mirco Campri è ottimista: “Tutti ci stanno chiedendo di uscire con le sfilate dei carri e già domenica prossima, se non si manifesteranno situazioni di estrema difficoltà, tenteremo di rispettare il programma. Posso inoltre ufficializzare che la tombola, la passeggiata della Vecchia e lo spettacolo pirotecnico di chiusura sono stati rinviati da domenica 6 marzo a domenica 13 marzo”.