Pizzeria Vecchia Malga all’Aeroporto Marconi di Bologna

0

Pizzeria Vecchia Malga all’Aeroporto Marconi di Bologna.
Indirizzo: via Triumvirato, 84 – Aeroporto G. Marconi – 40132 Bologna.
Recapiti tel. 051 – 6472198.
Giorno di chiusura: mai.
Orario di esercizio: sia pranzo che cena.
Chiusura per ferie: mai.
Accetta tutte le Carte di Credito.
Locale climatizzato, la “Sala” è quella dell’aeroporto!
Parcheggio: Parcheggio Aeroporto, antistante con varie tariffe: consiglio il P3 (comunque le prime 2 ore le paga la pizzeria).
E’ in ombra? Il P3 ha un piano in ombra, quello inferiore.
Come arrivare, itinerario consigliato: semplicemente portarsi dentro l’aeroporto G. Maroni di Bologna.

Settimana scorsa ero all’Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna. Verso mezzogiorno avverto il classico languorino allo stomaco: non vedendo scoccare l’ora di pranzo ed avendo ben due ore di tempo prima del check-in, decido di rifocillarmi.
Pensavo già al classico panino standard col salame, quello che prendi al volo nelle aree di servizio in autostrada; qui siamo all’aeroporto: sarà diverso? Mi addentro con trolley e valigia nell’enorme hall dell’Aeroporto Marconi; dopo esposizioni faraoniche di stupende italiche supercar, negozi d’ogni superfluo, boutique esoteriche francesizzanti, trovo una pizzeria. Mi colpisce, e qui entra in campo la deformazione professionale, l’insegna della “Associazione* Verace Pizza Napoletana”, che conosco ed apprezzo per una certa selezione dei locali, e mi chiedo: “Ma come, qui in aeroporto questa placca?” Così mi siedo per mangiare, incuriosito, chiedo il menù.

La Pizzeria Vecchia Malga è ricavata all’interno della grande sala dell’aeroporto: scoprirò che si tratta di una società che ha più locali (questa sarà la chiave di lettura per l’ottima qualità del prodotto) in Bologna; il “locale” è open-space, non ci sono murature perimetrali ma solo tavolini che delimitano il campo di azione mangereccio: gente d’ogni razza e lingua vaga alla ricerca di cibo. La tavola è quella classica spartana delle trattorie-moderne: con tovaglietta simpatica a quadretti bianchi e rossi (riprende, è chiaro, i colori delle auto che guidano gli aerei con scirtto “Follow-me”!) naturalmente tovaglia di carta; tovagliolo, sempre di carta, posate inox.
Ordino una pizza Margherita, tanto per stare sul leggero. Il menù è composto solo da pizzeria più una scelta limitata di dolci. I prezzi sono veramente onesti, considera che siamo in aeroporto, un territorio dove “non si fanno sconti”, se non “fasulli”. La cosa che mi ha colpito ed indotto alla recensione, è stata la qualità della pizza: questa mi ha fatto scattare la molla recensiva.
Inoltre, e ha dell’incredibile, ho visto due (due) forni a legna sempre dentro ad un aeroporto, forni di medie dimensioni (meglio) ma efficaci, eppoi, apriti cielo, noto sbirciando (altra deformazione) che usano oltretutto legna “vera” e non quella moderna, sintetica, pressata come, ahimè, si tende ad utilizzare in tempi di civiltà moderna, e la mia domanda retorica è sempre: “con cosa uniscono il miscuglio di legname?” (diffido a priori di questa mèlange-incollata).

La pizza arriva velocemente. Altra chicca: è davvero la classica pizza napoletana come enfatizzato dalle accattivanti insegne di marketing. L’esame: Cornicione (cioè il bordo, ndr) è perfetto, non bruciacchiato, né crudo, gonfio al punto giusto, lo schiacci e si risolleva leggermente, non è croccante né “molle”; base sottile ben cotta (difficilissimo), morbidissima, mai cruda; la pizza sotto non presenta “ecchimosi” (bruciature) cosa più rara a dirsi che a vedersi; la mozzarella è un’ottima ‘fior di latte’ ed è posta a chiazze e non a strato uniforme (pazzia!); uno stupendo sughetto rosso vivo di pomodoro che manda un buon odore, completa la tavolozza dei colori: ok? Sì. Esame visivo ed olfattivo superato. L’assaggio: morbida, delicata, cotta forse un pochino meno, ma per me va bene così, piuttosto che troppo “secca” o bruciacchiata: ah, devi sempre pensare che non sei a Posillipo nè a Vico Equense, ma sei dentro ad un aeroporto! Buona questa pizza che mi si scioglie in bocca, un’altra caratteristica segreta degustativa ed affermativa.
Decido di recensirlo pensando che sia giusto farlo per dare un servizio a chi si reca in Aeroporto. Mentre scrivo mi viene in mente l’altra incredibile recensione fatta al Self-Service della Stazione Centrale sempre in Bologna: anche in quella occasione trovai una “Mensa” e, dopo alcune degustazioni, visto il prezzo oltretutto basso, pensai bene di metterla in chiaro: follia? No, la mia indicazione deve essere una sorta di “dovere” verso chi legge, è quello che avverto e che sento di trasmettere ai nostri lettori. Buona pizza napoletana, naturalmente in aeroporto, a Bologna!

Dimensione del locale: media grandezza con tavolini posti in esterno sul passaggio.
Arredamento e tavola: Arredamento semplice tipo osteria e tovaglia di carta.
Servizi igienici: il bagno è quello dell’aeroporto! Poco distante.
La Cucina come area operativa: due forni a legna; piccola cucina: si preparano solo pizze e dolci.
Target del locale $$$: medio-basso. Prezzi onesti.
Descrizione Menù:
– Pizze: La classica margherita, Napoli; 4 Stagioni; Marinara (aglio e pomodoro, ottima); il mito del Calzone napoletano; ecc.
– I dolci: Piccola scelta di dolci, suggerisco la mini pastiera napoletana.
– Caffè, amari, varie: standard.
– La Cantina/Carta dei Vini. Solo birra ed acqua.
– E la carta, dell’Acqua: ottima acqua.
– L’Olio, il sale & l’Aceto: standard.
– Note sul menù/Piatti consigliati: Pizza margherita; Calzone.
Miniere gastronomiche: Pizza napoletana.
Verdetto finale:
Location esterna: 8; Ambiente (Locale): 7+; Servizio: 8. Menù: 8. Conto: 9.
PL: Effettua il cosiddetto Pranzo Lavoro? Prezzi modici lo consentono.
“Sulla Porta”: il locale vanta queste “Placche”:
– 4live.it
– “Via Emilia Ristoranti e contorni” www.viaemiliaristoranti.it
– TripAdvisor
Ristoranti in zona: Puoi anche provare questi altri Ristoranti: (vedi recensioni, se presenti):
– Gigina, via Stendhal (un mito per tortellini in brodo e tagliatelle). Recensita.
– Da Sandro al Navile (da recensire) in zona, whiskeria a dir poco infinita.
– In definitiva se capiti in zona Aeroporto e hai fame, puoi mangiare una buona pizza; diversamente se sei in aeroporto e devi mangiare, eccoti ua buona pizza!
Distanze chilometriche. Da FO: 75 Km; da PR: 97; da MI: 210; da Roma: 383.