Volley 2002 Forlì Foto: Fabio Blaco

Volley 2002 Forlì – MyCicero Pesaro: 3-1

(25-20, 16-25, 25-21, 25-13)

Al PalaRomiti si respira aria di grand soirée: Forlì e Pesaro si giocano l’accesso alla finale di coppa Italia di A2 che si svolgerà il prossimo 20 marzo.
Una settimana fa a Pesaro finì con la schiacciante vittoria delle Aquile per 3 a 0, un risultato che questa sera consente alla squadra forlivese, guidata da Angelo Vercesi, di amministrare e di giocare in tranquillità perché le basta vincere un solo set per conquistare la finale. Ma non è questo lo spirito con cui coach Vercesi vuole che le sue Aquile scendano in campo. L’allenatore brasiliano, nei giorni scorsi, ha infatti dichiarato: “Ci siamo preparati bene per fare una bella gara. Cercheremo di dare il meglio e, indipendentemente da quanti set dobbiamo vincere per andare in finale, contro Pesaro pensiamo solo alla vittoria, proprio per il rispetto che portiamo verso le nostre avversarie”. La gara poi ha un sapore particolare proprio per Angelo Vercesi che a Pesaro ha vissuto alcune stagioni indimenticabili e per Laura Saccomani che, allenata dallo stesso Vercesi, a Pesaro esordì in serie A1 vincendo subito uno scudetto.

All’avvio del match coach Vercesi schiera in campo lo starting six al quale siamo abituati da inizio stagione con Balboni alla regia, Smirnova opposto, Saccomani e Aguero in attacco, Strobbe e Assirelli centrali, con Gibertini e Ferrara ad alternarsi nel ruolo di libero.
Dal lato opposto Matteo Bertini decide di partire con Di Iulio al palleggio, M’Bra opposto, Bordignon e Babbi in attacco, Mastrodicasa e Di Marino centrali, con Zannini libero.
Si parte con un attacco vincente di Aguero. Le fasi iniziali sono equilibrate. Le due squadre si studiano e procedono punto a punto (4-4). Una fast di Strobbe e una bomba di Smirnova portano avanti le Aquile. Aguero sfonda il muro di Pesaro (10-8) e va al servizio. Il punto successivo viene chiuso da una diagonale di Saccomani, poi Aguero commette un errore in battuta ma subito si riscatta, portando le Aquile al time out sul punteggio di 12 a 9. Si torna in campo e gli equilibri non cambiano, fino a che, al termine di un lungo scambio, la Volley 2002 incrementa a quattro i punti di vantaggio (17-13) e la panchina di Pesaro chiama il primo discrezionale della serata. Con un errore in battuta di Forlì, poi subito dopo uno di Pesaro (e in questo primo set gli errori al servizio sono stati ben 6 per Forlì e 4 per Pesaro) si arriva alle fasi finali del set. Di nuovo Pesaro ferma il gioco (21-17) e quando torna in campo commette subito un fallo d’invasione. Al termine del set entra in campo Ceron per Balboni e con Smirnova in battuta, le forlivesi conquistano il primo set ball. Torna Balboni al palleggio e, al terzo tentativo, con un attacco vincente di Smirnova, Forlì chiude il primo set 25 a 20 e conquista la finale di Coppa Italia di A2.
Il secondo set inizia con Vercesi che schiera in campo una formazione inedita con Ceron e Strobbe centrali, Ventura, Guasti e Saccomani in attacco, Bonciani al palleggio. Forlì parte sotto (2-5). Pesaro acquista fiducia e arriva alla sirena del tempo tecnico avanti di cinque lunghezze. Si riprende a giocare con una schiacciata a tutto braccio di Guasti. Si procede a fasi alterne con le romagnole che mettono a terra attacchi con Ventura e Saccomani (11-14). Pesaro è più compatta e aumenta il vantaggio. Quando Vercesi chiama il suo primo discrezionale il punteggio è 11 a 16. Poco dopo l’allenatore brasiliano è costretto a richiamare il time out dopo un fallo di posizione delle sue (11-18). Ma la Volley 2002 non riesce a riprendere il controllo del gioco e in breve si arriva al finale del set. che si chiude con una bella diagonale dell’opposto M’Bra.
All’avvio del terzo set Vercesi ripropone la stessa formazione della frazione precedente. Il primo punto è per Forlì, come pure il secondo che arriva grazie a un muro vincente, dopo uno scambio interminabile (2-0). Con due attacchi a terra di Guasti, Forlì mantiene il vantaggio e lo incrementa con una bomba di Ventura (5-2). Le Aquile hanno trovato la quadra e prendono il volo (10-4). La sirena del tempo tecnico suona su una fast vincente di Strobbe (12-5). Alla ripresa del gioco le ospiti conquistano 3 punti consecutivi e inducono Vercesi a chiedere il time out. Poi tra le ospiti esce per infortunio Bordignon che viene sostituita da Arciprete. Nelle fasi di gioco successive le padrone di casa riprendono il controllo (19-13) e si avviano ad amministrare il finale di set. Ma Pesaro c’è e si riavvicina pericolosamente (19-16), costringendo Vercesi al time out. Uno scambio lunghissimo e spettacolare si chiude con un fallo in palleggio di M’Bra (22-19) e Pesaro che ferma il gioco. Il finale è vibrante e si chiude con un attacco vincente di capitan Ventura: 25-21.
Nel quarto set scende in campo Assirelli per Strobbe. Vercesi ha oliato i meccanismi e le sue Aquile partono avanti tutta (7-4). Una Guasti scatenata conclude e porta la Volley 2002 al tempo tecnico sul punteggio di 12 a 7. Alla ripresa è Ceron a murare un attacco di Pesaro, poi con Assirelli al servizio le Aquile incrementano il vantaggio (14-7). Pesaro però c’è e torna a ridosso di Forlì (14-10). Ma poi grazie alla sospensione richiesta da Vercesi le forlivesi si riportano avanti (18-11). Il finale del set vede la netta supremazia di Forlì che mortifica le ospiti (23-12) e che si chiude con una schiacciata di Assirelli e un errore in attacco di Pesaro: 25-13.
Oltre ad aprire le porte alla finale di Coppa Italia di A2, già conquistata dalla Volley 2002 Forlì nella stagione 2001-2002, la vittoria di questa sera porta morale alla squadra. Coach Vercesi ha fatto scendere in campo tutte e dodici le giocatrici e ognuna ha dato il proprio contributo al successo finale. La Volley 2002 Forlì ha dimostrato così di essere una squadra completa in ogni reparto, composta da dodici titolari pronte a scendere in campo e a dare il meglio in qualsiasi momento.

Al termine dell’incontro, l’allenatore della Volley 2002, Angelo Vercesi, ha dichiarato: “Uno degli obiettivi di questa stagione per Forlì era arrivare in finale di Coppa Italia e questa sera lo abbiamo raggiunto. Adesso dobbiamo rimettere la testa sul campionato e prepararci per la gara di domenica prossima in trasferta a Rovigo. Anche questa sarà una gara importante per noi perché vogliamo conquistare i tre punti per proseguire sulla strada della possibile promozione nel massimo rispetto di tutti gli avversari. Questa sera ho voluto fare giocare tutte le ragazze. Dico sempre che le giocatrici sono dodici, ognuna merita e ognuna deve avere la pazienza e deve essere pronta a entrare in gara in qualunque situazione. Questa sera abbiamo avuto la conferma che sono tutte brave e che possono farlo”.

Volley 2002 Forlì: Smirnova 4, Ventura 12, Ceron 3, Balboni, Bonciani 2, Strobbe 4, Guasti 14, Gibertini (L), Saccomani 11, Ferrara (L), Aguero 5, Assirelli 6. All. Marco Breviglieri. Vice Michele Briganti.
Muri 11, ace 2, battute sbagliate 15, errori ricez. 4, ricez. pos 53%, ricez. perf 31%, errori attacco 10, attacco 38%.

MyCicero Pesaro: Mastrodicasa 11, Bordignon 7, Zannini (L), Ghilardi, Di Iulio 1, M’Bra 14, Arciprete 1, Di Marino 7, Babbi 10. Non entrate: Sestini, Gennari, Mezzasoma, Liliom. All. Matteo Bertini. Vice Luigi Portavia.
Muri 4, battute sbagliate 10, errori ricez. 2, ricez. pos 62%, ricez. perf 44%, errori attacco 16, attacco 32%.
Arbitri: Roberto Pozzi e Maurizio Nicolazzo.
Durata set: 23’, 21’, 28’, 18’; tot. 90’.