Volley 2002 Forlì foto di Fabio Blaco

Volley 2002 Forlì – Delta Informatica Trentino: 2-3

(25-16, 21-25, 26-24, 14-25, 5-15)

Per la sesta giornata del girone di ritorno del campionato di A2, a soli tre giorni dall’emozionante partita disputata contro Filottrano, le Aquile tornano al PalaRomiti per confrontarsi per la terza volta nel giro di pochi mesi con la Delta Informatica Trentino. Alla vigilia dell’incontro, Angelo Vercesi, coach della Volley 2002, aveva dichiarato: “Sono certo che con Trento assisteremo a una gara di alto livello. Alle mie ragazze chiedo massima concentrazione e rispetto per le avversarie”.
Il morale delle forlivesi è alto, come pure la condizione fisica, ma non è il momento di abbassare la guardia. Il campionato è ancora lungo e in vista c’è la finale di coppa Italia di A2, il 20 marzo al Pala De Andrè di Ravenna, contro Soverato, principale avversaria di questa stagione. Stasera intanto c’è Trento da affrontare, avversaria di tutto rispetto, nelle cui file militano tre ex: il posto 4 Alessandra Guattelli e il libero Carolina Zardo, a Forlì nel 2013-2014, e l’altra schiacciatrice Ilaria Antonucci, a Forlì nel 2008-2009.
In avvio di partita coach Angelo Vercesi schiera in campo lo starting six classico, composto da: Balboni alla regia, Smirnova opposto, Saccomani e Aguero in attacco, Strobbe e Assirelli centrali, con Ferrara libero.
Dal lato opposto Marco Gazzotti, che ha Demichelis infortunata, dispone sul taraflex rosa: Bortoli al palleggio, Marchioron opposto, Segura e Guatelli sulle bande, Repice e Zuleta centrali, con Zardo libero.
Si parte. Primo punto è appannaggio delle ospiti, frutto di un mani fuori di Forlì, poi un missile di Saccomani porta al servizio le Aquile. Nelle battute iniziali del set le ospiti sono più concrete e sbagliano meno (3-7). Alle romagnole basta poco però per riconquistare la parità grazie a un pallonetto di Balboni e a una murata di Assirelli (8-8). Aguero e compagne mettono la freccia ed effettuano il sorpasso (11-8). Una bomba di Smirnova fa suonare la sirena del time out (12-10). Alla ripresa del gioco sono sempre le ragazze di Vercesi a dettar legge. Sul 16 a 12 Gazzotti chiama il primo discrezionale della serata. Poche battute e Trento ferma nuovamente il gioco (20-13). A fine set Vercesi fa scendere in campo Ventura per Saccomani, Guasti per Smirnova e Bonciani per Balboni. Poco altro da raccontare. Con un errore in attacco di Trento si chiude il primo set (25-16).
All’avvio della seconda frazione di gioco la Volley 2002 schiera lo starting six iniziale. Il secondo set inizia in salita per Forlì (1-4) che fatica a prendere le redini del gioco e Trento ne approfitta (6-9). Balboni riconquista il servizio ma non interrompe il momento di difficoltà per Forlì (7-11). Vercesi è costretto a chiamare la sospensione del gioco. Il tempo tecnico vede le ospiti sempre avanti di quattro lunghezze (8-12). Si torna in campo e Smirnova mette subito a segno una diagonale imprendibile. Trento non demorde e mantiene il vantaggio. Sul punteggio di 11 a 15 Vercesi chiede di nuovo il discrezionale. Il coach brasiliano effettua di nuovo il cambio Ventura per Saccomani (12-16). Il vantaggio di Trento sale a sei lunghezze. Bonciani prende il posto di Balboni al palleggio e Forlì si riporta a meno quattro (15-19). Le Aquile ci credono ma Trento si oppone alla rimonta e si aggiudica il secondo set (21-25).
Il terzo set inizia con le forlivesi all’attacco (3-1), ma il match è ancora tutto da giocare. Trento stasera ha un atteggiamento molto diverso da quello di un mese fa, quando al Palaromiti perse per 3 a 0 e venne eliminata nei quarti di coppa Italia. Vercesi fa prendere fiato a Smirnova e mette un campo Guasti. Procedendo punto a punto si arriva al tempo tecnico con Trento avanti di un punto. Si torna in campo con Tai Aguero che prova a suonare la carica. Ma Trento non molla (12-14) e Vercesi chiama a raccolta le Aquile. La sospensione porta nuova linfa a Forlì che si ricorda di essere la capolista (16-14). Trento reagisce (17-18). Torna in campo Smirnova per Guasti e mette a terra un palla. La partita è intensa, le trentine sbagliano pochissimo. Con Strobbe al servizio si entra nel finale di set (22-20). Le ultime battute sono palpitanti (24-24) e con grande freddezza le padrone di casa riescono a concludere 26 a 24.
Il quarto set si apre con un muro di Forlì. Trento è avversario di tutto rispetto e stasera lo sta dimostrando appieno. Si giunge al tempo tecnico con le ospiti avanti di quattro lunghezze (8-12). Alla ripresa del gioco non cambia l’andamento e Trento alimenta il vantaggio (9-15). Un punto contestato, un errore in attacco e Trento prende il volo (9-17). Vercesi prova a riportare ordine ma il set oramai sembra aver preso una brutta piega. Ci si prepara al tie break. Entra Bonciani per Balboni e Guasti per Smirnova. Senza sorprese il quarto set termina 14-25.
Si va al tie break, terzo quest’anno giocato da Forlì, primo in casa. Questa sera le Aquile sbagliano più del solito mentre la Delta Informatica è concentratissima. Al cambio campo le ospiti sentono vicina la possibilità di centrare l’impresa in casa della capolista (2-8). Non c’è storia nemmeno nella seconda parte del tie break che la Delta Informatica si aggiudica meritatamente col punteggio di 5 a 15.

Al termine dell’incontro, l’allenatore della Volley 2002, Angelo Vercesi, ha dichiarato: “Questa sera abbiamo provato a spingere e più abbiamo provato, più c’era qualcosa che non funzionava: l’atteggiamento. Abbiamo perso come squadra, non c’è nessuno che ha sbagliato di meno, nessuno che ha sbagliato di più. Trento ha difeso molto bene, ha sbagliato pochissimo e questa è una caratteristica che noi conoscevamo. Poi hanno preso confidenza e ci hanno provato. Da parte nostra è mancata la copertura. Loro avevano voglia di vincere, anche noi ce l’avevamo ma non l’abbiamo messa in campo”.

Volley 2002 Forlì: Smirnova 24, Ventura 6, Ceron, Balboni 3, Bonciani, Strobbe 10, Guasti, Gibertini (L), Saccomani 2, Ferrara (L), Aguero 18, Assirelli 14. All. Angelo Vercesi. Vice Michele Briganti.
Muri 12, ace 1, battute sbagliate 5, errori ricez. 8, ricez. pos 61%, ricez. perf 47%, errori attacco 22, attacco 37%.

Delta Informatica Trentino: Marchioron 24, Guatelli 2, Michieletto , Pistolato 3, Zardo (L), Repice 14, Zuleta 14, Bortoli 4, Segura 13. Non entrate: Bogatec, Demichelis. All. Marco Gazzotti. Vice Serena Avi.
Muri 9, ace 8, battute sbagliate 6, errori ricez. 1, ricez. pos 61%, ricez. perf 29%, errori attacco 8, attacco 36%.

Arbitri: Lorenzo Mattei e Alessandro Somansino.
Durata set: 23’, 25’, 30’, 24‘, 12’; tot. 114’.