SPRITZBOOK

Spritzbook è un evento avvincente e innovativo che coniuga e congiunge diverse arti, all’interno di un luogo intimo e raccolto quale è quello di una Biblioteca, ma reso ancora più caldo e rilassato dal piacere di ritrovarsi insieme a bere un buon bicchiere di vino o un leggiadro Spritz. Da giovedì 22 ottobre all’11 dicembre, in via Nazario Sauro 20/2 a Bologna nella Biblioteca di Arte e di Storia di San Giorgio in Poggiale, alle ore 19,00 prende il via la rassegna SpritzBook: che si realizza attraverso una serie di appuntamenti che uniscono la riflessione sui libri all’arte della recitazione e all’arte della musica, insieme alla videoarte e al rito dell’aperitivo.

Gli attori che animeranno le performances sono professionisti che hanno studiato Recitazione e si sono diplomati presso la scuola di Teatro Colli. La location scelta contribuisce a creare atmosfere suggestive ed oniriche, all’interno di un luogo che conserva la sua bellezza storica, che qui diviene reale e palpabile. La chiesa di San Giorgio in Poggiale, oggi sconsacrata, fu realizzata tra il 1589 e il 1633. Al suo interno sono esposti il ciclo delle Cattedrali di P.Pizzi Cannella, l’opera Campo dei Fiori di Claudio Parmeggiani e dello stesso artista l’affresco raffigurante librerie, dipinto dal fuoco e dal nerofumo nei tre riquadri del coro absidale.

Ora queste mura, un tempo sacre, sono divenute la sede della Biblioteca d’Arte e di storia e la casa dei libri del circuito museale Genus Bononiae, un percorso culturale, artistico e museale a Bologna. Saranno sei appuntamenti che si trasformeranno in sei viaggi che immetteranno il pubblico partecipante all’interno di un percorso fantastico, variegato e intrecciato di letteratura e di letture sceniche dove gli attori e le attrici, recitando brani tratti da romanzi o saggi, accompagneranno gli ascoltatori dentro all’anima e all’essenza delle pagine scritte. Pagine scritte di libri quali: “Il nome della rosa” di Umberto Eco, “La biblioteca di Babele” di Borges, “L’ombra del vento” di Carlos Ruiz Zafòn, “Il club Dumas” di Arturo Perez-Reverte, “Leggere Lolita a Teheran” di Azar Nafisi, “La storia infinita” di Michael Ende. Si percorreranno tutti i sentieri e le vie e gli umori della Letteratura, dai grandi autori ai romanzi gialli, dal fantasy alla saggistica.

Le letture delle sei serate del 22 e 28 ottobre, del 5-12-26 novembre e del 3 dicembre, saranno accompagnate da musiche eseguite dal vivo, mentre l’abside vivrà e respirerà grazie a una videoproiezione che accompagnerà lo spettacolo coinvolgendo empaticamente ed emozionalmente il pubblico. Il progetto visual è stato realizzato da Marg8 & Retrophuture, Gianni Margotto e Fabrizio Passarella. Successivamente a questo ciclo di sei appuntamenti si aggiungeranno tre eventi speciali. Due serate, il 20 novembre e 11 dicembre, alle ore 21,00, chiamate “La notte dei Libri Viventi”, realizzate in collaborazione con la galleria Ono Arte Contemporanea e saranno più incentrate sul mondo del rock e del graphic novel, dove alla lettura si accompagnerà un dj set. Infine, la giornata di domenica 29 novembre sarà dedicata a “Una tazza di mare in tempesta” di Roberto Abbiati tratto dal “Moby Dick” di Melville. Abbiati, singolare attore-regista-clown-acrobata, costruirà una scatola di legno all’interno della Biblioteca capace di contenere al suo interno una ventina di spettatori. Lo spettacolo durerà 45 minuti tra inizio e fine e quindi replicabile più volte. Il pubblico che si ritroverà rinchiuso in una sorta di stiva di una baleniera, vivrà come in un romanzo concentrato e mixato, all’interno del quale il pensiero narrativo ed epico di Melville verrà sia riproposto e sia stravolto, pur rimanendo sempre se stesso. Sperimentazione di nuove espressività, tra sogno, artigianato e poesia. Ogni appuntamento della rassegna sarà accompagnato da un aperitivo fornito da Colazione da Bianca. Il progetto è firmato da Andrea Maioli.
Il programma:
❝Spritzbook❞: giovedì 22 ottobre, ore 19,00.
► Visioni. Un viaggio nella metà oscura, fantastica, visionaria dei libri, da Stephen King a Michael Ende. Recita Valentina Carrino, suonano i violoncellisti Enrico e Tiziano Guerzoni. 

Mercoledì 28 ottobre, ore 19,00.
► Bibliofollia. Bibliothèque Nationale di Rainer Maria Rilke e La lettera U dello scapigliato Iginio Ugo Tarchetti. Un dialogo tra voce e violoncello ai confini della follia. Recita Emanuele Montagna, suona il violoncellista Enrico Guerzoni.

Giovedì 5 novembre, ore 19,00.
► Bibliomania
Quando libri e letteratura entrano nel sangue. In tutti i sensi. Recita Martina Bacher, suona la violista Sara Marzadori.

Giovedì 12 novembre, ore 19,00.
► La biblioteca di Babele
Perdersi nel labirinto delle biblioteche o di una libreria. A volte è difficile trovare la via d’uscita. Recita Martina Valentini Marinaz, il musicista Fabio Tricomi suonerà viella, oud, tombak e flauto.

Giovedì 26 novembre, ore 19,00.
► Romanzesche
I libri riflettono su se stessi tra ironia, storia e cronaca. Recita Francesca Ballico, suona il violinista Fabrizio Longo.

Giovedì 3 dicembre, ore 19,00.
► Distruzioni
I libri spesso fanno paura e puntualmente qualcuno li vuole bruciare. Recita Ilaria Cuoci, il musicista Fabio Tricomi suonerà viella, oud, tombak e flauto.
La notte dei libri viventi.

Venerdì 20 novembre, ore 21,00.
► RockVision
Quando il rock incontra la letteratura: attraverso la voce dei protagonisti. Recita Eugenio Maria Bortolini, dj set a cura di Bebe La Maitresse con fonovaligie anni Sessanta.

Venerdì 11 dicembre, ore 21,00.
► Graphic Vision
Graphic Novel, dove la grammatica è composta dalle immagini. Recita Gianmarco Foschini, con il dj set a cura di Bebe La Maitresse con fonovaligie anni Sessanta. Stranoteatro.

► Domenica 29 novembre, ore 17,00.
Una giornata dedicata a Una tazza di mare in tempesta, protagonista l’attore Roberto Abbiati. Prenotazione obbligatoria per questo evento (tel. 051/19936315).
Spritzbook

Dal 22 ottobre all’11 dicembre alle ore 19,00.
Biblioteca di Arte e di Storia di San Giorgio in Poggiale via Nazario Sauro, 22/2 a Bologna. Gli appuntamenti sono a ingresso gratuito.

Rosetta Savelli

CONDIVIDI
Articolo precedenteForlì è ferma a 30 anni fa
Articolo successivoLa mostra fotografica Archeologica a fuoco
Rosetta Savelli coltiva da sempre l'amore per la musica, la letteratura e l'arte. Ha pubblicato 4 libri: un racconto, una raccolta di poesie e due romanzi. Ha partecipato a numerosi concorsi letterari ottenendo riconoscimenti e pubblicazioni. Il suo romanzo "La Primavera di Giulia" è stato pubblicato dal Ponte Vecchio in Cesena nel 2006. Il racconto "Iris e Dintorni" e la raccolta di poesie "Le Magie che mi soffiano lontano" sono stati pubblicati nel 2002 dalla Firenze Libri e sono stati presentati alla 55° Fiera del Libro di Francoforte nel 2003. Nel 2009 ha partecipato al Premio Letterario Firenze per le Culture di Pace, dedicato a Tiziano Terzani ed è stata inserita nel volume antologico "Racconti per la Pace" con il racconto "Il Mondo nella piazza davanti a casa mia". Nel 2014 ha partecipato al Concorso Big Jump con il suo ultimo romanzo pubblicato in Amazon “Celeste (Da qui a Hollywood la strada è breve)” risultando 15° fra 220 concorrenti. Nel mese di ottobre 2015 Rosetta Savelli ha vinto il III° Premio alla V° Edizione del Premio Kafka Italia 2015 in Gorizia, presso Kulturni C Lojze Bratuž, con il Racconto “Iris e Dintorni” edito nel 2003 dalla Firenze Libri. Nel mese di aprile 2017 Rosetta Savelli insieme all'artista Daniele Miglietta ha vinto il Premio della Critica in occasione della I°Edizione del Concorso online “Poesia a Colori”. Rosetta Savelli ha partecipato con la poesia “Se sei donna ti diranno che ti manca” abbinata all'opera pittorica di Daniele Miglietta “Sleeping on flowers”. Collabora con la rivista di arte contemporanea "Juliet art magazine" con sede a Muggia (Trieste) e diretta da Roberto Vidali. Collaborazione nata nell'anno 2014 e tutt'ora in atto.