Forlì Calcio

Il Forlì Calcio è stato escluso dalla Serie D. Non ancora digerita la retrocessione dalla Lega Pro, e quindi dalla terza massima serie calcistica, i Galletti al momento non sono stati iscritti ad alcun campionato. La notizia choc è stata diramata da un comunicato ufficiale della Lega nazionale Serie D. I problemi nascono da debiti risalenti alla scorsa stagione sportiva (stipendi ai calciatori e ammende ancora non pagate) che andavano chiusi entro il 30 luglio. La Covisoc ha comunicato alla Covisod che ancora il Forlì non ha pagato tanto che oggi la Lnd ha comunicato le squadre escluse, compreso il Forlì, diramando già la nota ufficiale dei ripescaggi. Il Forlì sostiene di aver sistemato tutto entro i termini e presenterà ricorso al Collegio di Garanzia che lo discuterà a fine mese.

Di seguito la risposta ufficiale della società di viale Roma:

“La società FC Forlì srl, all’esito del Comunicato Ufficiale pubblicato in data odierna, rende noto che ritiene assolutamente priva di motivazione giuridica la determinazione assunta dalla Lega Nazionale Dilettanti in quanto, come società retrocessa dalla categoria superiore, ha ottemperato alle scadenze federali nei termini prescritti dalle Licenze Nazionali 2015-2016 a noi applicabili. Si comunica, inoltre, di non avere alcun debito ostativo alla regolare iscrizione al Campionato di competenza e pertanto, si ritiene profondamente danneggiata e ricorrerà ai competenti organi per far valere le proprie ragioni ed all’uopo ha conferito mandato allo studio Di Cintio – Ferrari di Bergamo”.

FC Forlì SRL il presidente Stefano Fabbri