Basket FulgorLibertas 2014/2015

La Guardia di Finanza di Forlì ha sequestrato ieri mattina le azioni di tre società per un controvalore di 44.760.000 euro nelle indagini sulla FulgorLibertas Basket Forlì dell’ex patron Massimiliano Boccio e della moglie Mirela Chirisi, che mirano a ricostruire gli eventi antecedenti al ritiro della squadra dal campionato di serie A2 Gold ed il fallimento della società.

Allo stato attuale cinque soggetti sono iscritti nel registro degli indagati per reati contro il patrimonio, fallimentari, societari e di falso. Le indagini sono coordinate dal procuratore Sergio Sottani. “L’ingente capitale sociale così costituito – riporta in una nota la Guardia di Finanza – ha consentito di porre in essere diversi reati, tra i quali truffe e reati fallimentari, anche per ottenere linee di credito da istituti bancari.

“Ora cinque soggetti sono iscritti nel registro degli indagati per reati contro il patrimonio, fallimentari, societari e di falso. Le indagini sono volte anche a tutelare gli appassionati e gli sportivi dalle condotte illecite di natura economico finanziaria che sempre più spesso rischiano di inquinare i valori dello sport”.