FERDINANDO II

Terra del Sole ritorna ai suoi primi decenni di vita con archibugieri e picchieri che marciano tra file di maestri d’artiglieria, spettacolari combattimenti sotto cortina, arti e mestieri, accuratamente “ricostruiti” così come accadeva all’inizio del XVII secolo.
Tutto questo è “Eliopoli, Vita nella Città- Fortezza”, una grande rievocazione storica che si propone di illustrare al pubblico come era realmente la vita all’inizio del Seicento.
Più di 400 rievocatori provenienti da 10 nazioni europee invaderanno la cittadella medicea dal 24 al 26 aprile, creando una tre giorni ininterrotta, dedicata alla riscoperta della storia.
Nel castello del Borgo Romano sarà possibile ammirare uno dei rari dipinti dell’epoca raffigurante Ferdinando II de Medici, Granduca di Toscana, nato a Firenze il 14 Luglio 1610 e morto a Firenze il 23 maggio 1670, dove è sepolto nelle Tombe Medicee della Basilica di San Lorenzo. L’olio su tela, di bella esecuzione, rappresenta il Granduca in armi da parata, con armatura brunita e niellata con finiture in oro,cimiero a zuccotto piumato. Ferdinando II sembra avere un’età che va dai 30 ai 40 anni, quindi il dipinto si può collocare verso il 1640/1650. Gli esperti attribuiscono l’opera alla bottega di Justus Sustermans (Anversa 1597, Firenze 1681) , che in quel tempo lavorava alla corte medicea. 
Tantissime le attività in programma: rievocazione storica della vita negli accampamenti, rassegne militari e combattimenti dell’epoca, tra cui esibizioni di scherma con sciabola; dimostrazioni didattiche del mestiere dell’artigliere e della cartografia; aree dedicate alla farmacopea, all’erboristeria ed alla medicina antica; artigiani intenti a creare manufatti; musica dell’epoca e visite guidate.
La compresenza di un mercato storico e dei prodotti del territorio arricchirà il grande accampamento che riempirà il Bastione di San Martino.
Venerdì sera 24 aprile aprirà la manifestazione una suggestiva Rassegna Militare in Piazza d’Armi, che ricalcherà ciò che realmente accadeva all’epoca, quando le Bande militari della Romagna Toscana venivano appunto “rassegnate”.
Nei pomeriggi di sabato 25 e domenica 26 Aprile , l’emozionante battaglia sotto la cortina del Bastione di Sant’Andrea mostrerà invece come combattevano gli eserciti all’inizio del XVII secolo: la potenza e l’efficacia delle armi da fuoco aveva in quel tempo raggiunto livelli importanti, tanto da determinare la scomparsa delle armi “bianche” a favore degli archibugi, delle artiglierie, ma anche delle picche, aste lunghe fino a 5 metri , allo scopo di contrastare la cavalleria nemica.
All’interno di un così evocativo contesto non mancheranno i momenti di svago con giullarate e antica musica magiara , grazie agli Hettorony Hangaszok , che animeranno Terra del Sole con le ghironde, i tamburi e i balli tipici dell’antica Transilvania.
Un evento da non perdere per la sua unicità, ma anche per l’accuratezza ricostruttiva, che farà immergere grandi e piccini nella vita della Città-Fortezza medicea al tempo del Granduca Ferdinando II de’ Medici .

Programma:

Venerdì 24 aprile
Ore 18,00
• Apertura della Taverna del Leone nel Bastione di San Martino e della Hostaria del Leone nel Castello del Governatore, con cibi e bevande ispirati alle antiche ricette ed alla tradizione romagnola
Ore 20,30
• Rassegna militare in Piazza d’Armi
Ore 21,30
• Benvenuto ai gruppi presso la Hostaria del Leone

Sabato 25 aprile
Ore 10,00
• Vita negli accampamenti e apertura del mercato storico e dei prodotti del territorio
Ore 10,30
*Visita guidata “Storia e Origini di Terra del Sole” (a pagamento, con partenza dal Castello del Governatore di Porta Romana, non occorre prenotazione, durata 2 ore). 
Ore 12,00
• Apertura della Taverna del Leone e della Hostaria del Leone
Ore 14,00
• Esibizione di scherma con sciabola a cura di Confederation of Banner dalla Polonia
Ore 14,30
*Visita guidata “Storia e Origini di Terra del Sole” (a pagamento, con partenza dal Castello del Governatore di Porta Romana, non occorre prenotazione, durata 2 ore). 
Ore 16,00
• Benedizione delle truppe in Piazza d’Armi
Ore 17,00
• Spettacolare combattimento sotto la cortina del Bastione di San Andrea.
Ore 21,00
• Concerto degli Hèttorony Hangàszok dall’Ungheria che vi coinvolgeranno tra musica e danze Magiare nella Hostaria del Leone.

Domenica 26 aprile 
Ore 09,00
• Messa solenne presso la Chiesa di Santa Reparata con salmi in latino del XVII secolo.
Ore 10,30
*Visita guidata “Storia e Origini di Terra del Sole” (a pagamento, con partenza dal Castello del Governatore di Porta Romana, non occorre prenotazione, durata 2 ore).

Ore 12,00
• Apertura della Taverna del Leone e della Hostaria del Leone.
Ore 15,00
• Spettacolare combattimento sotto la cortina del Bastione di San Andrea.
Ore 17,00
*Visita guidata “Storia e Origini di Terra del Sole” (a pagamento, con partenza dal Castello del Governatore di Porta Romana, non occorre prenotazione, durata 2 ore). 
Ore 19,00
• Termine della manifestazione, con possibilità di cenare alla Taverna del Leone. 
La manifestazione è organizzata dal Borgo Romano di Terra del Sole, con il Patrocinio del Comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole, della Provincia di Forlì-Cesena e della Regione Emilia- Romagna e con il contributo della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì.

Info: www.borgoromano.com

Pag. Fb https://www.facebook.com/events/1635815056634063/