Una produzione tutta forlivese per documentare l’esodo istriano

0

Forlì nasce l’idea di un documentario per non dimenticare l’esodo istrianoOfficinemedia, casa di produzione di Forlì ha avviato una raccolta fondi sul web per finanziare il suo nuovo documentario “L’ultima spiaggia. Pola fra la strage di Vergarolla e l’esodo”. Il progetto è in parte sostenuto da fondi ministeriali ottenuti specificamente dalle Associazioni degli esuli e dal Libero Comune di Pola in Esilio, ma questi fondi non bastano… saranno tante le spese da affrontare per girare l’Italia alla ricerca dei superstiti e per ottenere video e foto dell’epoca; per questo si è pensato a un “Crowfunding” (una ricerca di fondi dal basso). Chiunque potrà partecipare anche con piccoli contributi alla realizzazione di questo documentario, importantissimo al fine del non dimenticare. La strage di Vergarolla del 18 agosto 1946 è una storia di cui non si parla, ingoiata dall’oblio, ma che vuole essere raccontata dagli autori per andare oltre gli steccati ideologici che l’hanno resa indicibile, scomoda, sacrificabile. Tra gli autori e realizzatori del film documentario vi è il regista Alessandro Quadretti, figlio di un esule polesano e nipote di un infoibato, e lo storico Domenico Guzzo.
Il film ha iniziato la propria produzione proprio in concomitanza con la data simbolica del 10 febbraio, ovvero il “Giorno del Ricordo”. Per vedere il videoservizio cliccare al centro dell’immagine.


Chi fosse interessato può trovare una breve presentazione del progetto al link:
> > > www.produzionidalbasso.com/project/lultima-spiaggia-pola-fra-la-strage-di-vergarolla-e-lesodo/ dove sono anche spiegate le modalità per la raccolta fondi.
La raccolta fondi sarà aperta fino al 20 maggio.