La Puraza di Rimini

0

Trattoria La Puraza
Indirizzo: via S. Aquilina 2/E S.S. 72 Consolare Rimini-San Marino – 47924 Rimini. Recapiti tel. 0541/751046
Giorno di chiusura: lunedì.
Orario di esercizio: mezzogiorno e sera.
Chiusura per ferie: mai.
Si può prenotare? Si, indispensabile la sera e nei fine settimana.
Accetta tutte le Carte di Credito.
Locale è climatizzato e ha sale all’aperto.
Parcheggio: privato del locale.
Come arrivare, itinerario consigliato: portarsi a Rimini, uscire al casello di Rimini Sud (quello per andare a San Marino), portarsi sulla sinistra, seguire direzione per San Marino, percorrere pochi chilometri e troverete il locale sulla destra.

Della Puraza (“vongola”, in riminese, ndr) ho un buon ricordo, soprattutto ricollegato alla vecchia sede che troverai sulla super strada per San Marino: gli passerai davanti per cercare la nuova sede della Puraza (la vecchia sede ora è adibita a ristorante argentino con unico menù di carne).
Enzo il titolare della Puraza, pugliese doc, ha saputo elevare, nell’arco di trent’anni il locale.
Oggi la Puraza è un riferimento in zona (Rimini-San Marino) per gli amanti del pesce e soprattutto per le “crudité” sulle quali pongo particolare attenzione. Ottimo pesce e lo potrai scegliere dal banco bene in vista, come si usa fare in certi ristornati meridionali, non tanto al nord.

Dimensione del locale: ampio, di tendenza.
La tavola: locale fine con buon arredamento e tovaglie, tovaglioli, posate di valore.
Servizi igienici: ottimi, grandi, puliti.

Target $$$: da medio/alto ad alto, dipende dalle portate.

La Cucina come area: moderna, con telecamere per mostrare maestria al pubblico.
Le eventuali note sulla cucina: romagnola, anche di pesce ed internazionale.
Direzione: Enzo; moglie Anna e il figlio Luigi.

Descrizione Menù:
– Antipasti caldi e crudi segnaliamo: acciughe alla brace (10); ostriche (10); carpacci e salmoni crudi.
– primi piatti: piatti unici, misto coquillages, polpo,crostacei gratinati con verdure cotte e crude; zuppa di pesce; scampi; ecc. pasta col pesce; – gnocchi agli scampi e spinaci; ravioli di scampi; strozzapreti con mazzanolle; paccheri al rombo; ecc.
– secondi piatti: pesce cotto e crudo; pesce al cartoccio; pesce alla brace/al sale; pesce azzurro alla brace; Catalana di pesce e verdure; ecc.
– contorni: di stagione.
– dolci: gelato della casa; dolci vari fatti in casa. Evidenzio: cialda alle mandorle con gelato al pistacchio (10 e lode).
– caffè, amari: alto livello.
– Nel Cestino: tre tipi di pane oltre alla stupenda piadina riminese.

Note sul menù/Piatti consigliati: cruditè, tutte (voto 10 e lode); paccheri all’astice (voto 9); acciughe nostrane alla brace (voto 10 e lode); dolce in crosta mandorle e pistacchio (voto 10+).
La Cantina/La Carta dei Vini. Grande scelta, manco a dirlo, di vini bianchi e pure champagne. Amo sottolineare la “mezza-bottiglia” di vino (da 0,375) davvero rara a trovarsi: è posta in listino invece del detestabile vino sfuso: classe.
La carta… dell’Acqua. Ottime acque minerali, persino la cara e rara Voss.
L’Olio, il sale & l’Aceto: di valore.

Miniere gastronomiche: cruditè, alla francese. Acciughe/alici dell’Adriatico, alla brace. Piadina riminese.

“Sulla Porta”. Il locale è citato su queste Guide:
4live.it
NB: Puoi vedere/provare inoltre in zona:
– Ristorante “Il Lurido”, zona Ponte di Tiberio, centro storico, Rimini città. (recensito 4live) per pesce/cucina riminese.
– Pizzeria “Fratelli la Bufala” c/o Centro Comm.le Le Befane, Rimini per la pizza, ma ti consiglio il calzone. (recensito su 4live).

Cosa c’è da vedere in zona: Rimini, una città con una infinità di meraviglie, non mancare l’Arco di Augusto ed il Ponte di Tiberio (Sec 1 A.C.); San Marino a pochissimi chilometri; San Leo; il Montefeltro.

Gigi Arpinati