ettore nadiani

Domenica 8 febbraio, alle ore 10,00, al “Palazzo di Vetro” (zona fiera), via Punta di Ferro, il Circolo Filatelico Numismatico di Forlì ricorderà Ettore Nadiani a dieci anni dalla scomparsa. Interverranno Ottorino Bartolini e Sergio Tombari. Saranno presenti la signora Mirca, figlia Nadiani e il genero Mauro Montini. Per l’occasione il Circolo predisporrà alcune cartoline che ritraggono scorci di Forlì: Via Fiorini, Vicolo Gaddi, Vicolo San Domenico, Voltone Monsignani-Via dei Mille sulle quali sarà possibile apporre l’apposito annullo filatelico predisposto per l’occasione.
Ettore Nadiani (1905-2005) è stato pittore, grafico e caricaturista. Collaboratore al Marc’Aurelio e al Settebello di Roma, ha proseguito l’attività realizzando le sue caricature per decenni per vari giornali sportivi: “Il Calcio illustrato”, “Stadio”, “Il Mattino Illustrato” di Napoli, mentre “il Resto del Carlino” istituì per la sua edizione romagnola una speciale rubrica “La galleria di Ettore Nadiani”. Ha disegnato ben 55 copertine per “La Piè ” (un vero e proprio primato) da quando nel 1953 iniziò la collaborazione con la prestigiosa rivista fondata da Aldo Spallicci. Come pittore ha saputo cogliere i valori caratteristici, le sfumature e le tipicità della Romagna dipingendo quadri che ancora oggi sono molto apprezzati.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAll'X­Ray pub tributo agli Ac/Dc e spazio al progetto Didascalis
Articolo successivo“Artusi Remix” la cucina italiana del nuovo millennio con Don Pasta
Ex sindaco di Dovadola, classe 1953, dal 1978 al 1985 dipendente del Comune di Dovadola. Come volontario in ambito culturale è stato dal 1979 al 1985 responsabile della programmazione del Cinema Saffi e dell'Arena Eliseo di Forlì e dal 1981 al 1985. Coordinatore del Centro Cinema e Fotografia del Comune di Forlì. Nel giugno 1985 eletto Consigliere comunale e nell'ottobre 1985 nominato Assessore comunale di Forlì con deleghe alla cultura e allo sport. Da quell'anno ha ricoperto per 24 anni consecutivi il ruolo di amministratore dello stesso Comune assolvendo per tre mandati le funzioni di Assessore e per due a quella di Presidente del Consiglio comunale. Dirigente e socio di associazioni culturali, sociali e sportive presenti in città e nel comprensorio. Promotore di iniziative a scopo benefico. E' impegnato a valorizzare il patrimonio culturale, storico e artistico di Forlì e della Romagna. A tale scopo dal 1995 ha organizzato una media di oltre 80 appuntamenti annuali, promuovendo anche interventi di recupero del patrimonio architettonico di alcuni edifici importanti o delle loro parti di pregio. Autore di saggi e volumi, collabora con settimanali, riviste locali e romagnole. Dirigente dal 1998 di Legacoop di Forlì-Cesena in qualità di Responsabile del Settore Servizi. Nel 1997 è stato insignito dell'onorificenza di Cavaliere Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana.