Volley 2002 Forlì foto di Fabio Blaco

Pomì Casalmaggiore – Volley 2002 Forlì: 3 – 1

(16-25, 25-22, 25-13, 25-16)

Anche la quinta giornata del girone di ritorno del campionato di serie A1 risente dei problemi causati dal maltempo che ha flagellato il Centro Nord in questi ultimi giorni. Dopo il sopralluogo di ieri al palazzetto di  Viadana, dove doveva giocarsi oggi, alle ore 18,00, la partita tra Volley 2002 e Pomì, le autorità hanno dichiarato impraticabile per motivi di sicurezza la struttura. La società di Casalmaggiore ha chiesto allora di spostare l’incontro al PalaGeorge di Montichiari, alle ore 20,30, a seguito del match pomeridiano disputato tra la Metalleghe e Conegliano, terminato 3 a 1 per la formazione di casa.

Alla sfida con Casalmaggiore le Aquilotte si sono presentate agguerrite, caricate dal recente ritiro a Maribor che ha fruttato due successi in amichevole con le campionesse di Slovenia del Branik. Inoltre coach Vercesi ha avuto modo di tenere sotto pressione le sue atlete, mantenendo alto il ritmo e continuando a giocare, nonostante la pausa di campionato di domenica scorsa, dovuta allo svolgimento dei quarti di finale di Coppa Italia. A Maribor si è inoltre aggiunta al gruppo Mariya Filipova, libero della nazionale bulgara, già pronta a debuttare nell’incontro con Casalmaggiore.

Vercesi fa scendere in campo lo starting six titolare, con Stoltenborg alla regia, Ventura, Aguero e Koleva in attacco, Ceron e Neriotti centrali, Filipova libero.
Dal lato opposto del taraflex rosa, Mazzanti schiera Skorupa al palleggio, Ortolani, Bianchini e Tirozzi in attacco,  Gibbemeyer e Stevanovic centrali, Siressi libero.

Nel primo set le Aquilotte partono alla grande con un parziale di 0 a 8 per loro. Il time out tecnico arriva sul 6 a 12 con Casalmaggiore che cerca di metterci una pezza. In questo campionato non si è mai visto un inizio del genere! Le aquile di Forlì questa sera volano alte e mantengono il vantaggio con decisione. Il primo set si chiude 16 a 25 per loro.

Il secondo set parte più equilibrato. Subito avanti le forlivesi, ma poi la Pomì riprende contatto e si porta sull’8 a 5. Forlì non demorde e riagguanta le avversarie. Si procede in parità fino al time out tecnico che suona sull’11 a 12 per Forlì. Si riparte e si prosegue testa a testa. Il finale match è intenso e vibrante ma alla fine è la formazione di casa a prevalere: 25 a 22.

La partita è combattuta e anche l’inizio del terzo set viaggia su un sostanziale equilibrio, con Casalmaggiore che fa suo il time out (12-9). Alla ripresa del gioco le lombarde prendono sicurezza e distanziano ampiamente le romagnole, chiudendo la terza frazione di gioco con 11 punti di vantaggio.

Quarto set decisivo per dimostrare la voglia di riscatto delle forlivesi. E infatti le aquile non tradiscono e partono avanti. Si fanno raggiungere sul 5 pari e da lì le due formazioni si fronteggiano appaiate giungendo al time out sul 12 a 10 per Casalmaggiore. La seconda parte del set vede le rosa di casa prendere in mano il gioco, lasciando indietro le nostre di nove lunghezze   
Il dilagante inizio partita delle forlivesi, con il successo nel primo set, come anche il secondo set molto combattuto, avevano fatto ben sperare. Alla fine però la corazzata Casalmaggiore si è compattata e ha respinto gli attacchi delle nostre che nel terzo e quarto set hanno perso quella determinazione con la quale erano entrate in campo.

Pomì Casalmaggiore: Ortolani 12, Skorupa 2, Bianchini 1, Sirressi (L), Gennari 15, Gibbemeyer 17, Stevanovic 4, Tirozzi 11. Non entrate: Agrifoglio, Klimovich, Quiligotti (L). All. Davide Mazzanti. Vice Giorgio Bolzoni.
Muri 12, battute sbagliate 8, errori ricez. 5, ricez. pos 46%, ricez. perf 19%, errori attacco 10, attacco 35%.

Volley 2002 Forlì: Lancellotti 1, Stoltenborg 3, Ventura 8, Ceron 13, Nazarenko, Guasti 1, Neriotti 9, Aguero 8, Filipova (L), Koleva 13, Ferrara (L). Non entrata: Potokar. All. Angelo Vercesi. Vice Giovanni Tassani.
Muri 12, battute sbagliate 8, errori ricez. 5, ricez. pos 52%, ricez. perf 35%, errori attacco 16, attacco 28%.

Arbitri: Elisa Fretta e Maurizio Canessa.
Durata set: 27’, 29’, 25’, 24’; tot. 103’.