COLLETTIVA D'ARTE A MONTIANO DAL 21 FEBBRAIO AL 21 MARZO 2015 Articolo di Rosetta Savelli
COLLETTIVA D'ARTE A MONTIANO DAL 21 FEBBRAIO AL 21 MARZO 2015 Articolo di Rosetta Savelli

Una bella opportunità sabato 21 febbraio alle ore 17,00, per riflettere e per ammirare l’Arte nella sua complessità e attualità, sulle colline romagnole, a 10 km da Cesena, 38 km da Forlì e 27 km da Rimini, in località Montiano che è un balcone naturale affacciato sulla pianura, con lo sguardo rivolto al mare. Nella Chiesa sconsacrata di Montiano, in provincia di Forlì-Cesena, all’interno del Centro Culturale San Francesco, dal 21 febbraio al 21 marzo si terrà l’Esposizione Collettiva di pittura e scultura dal titolo “Messa in Arte”Parteciperanno 19 artisti e la Mostra sarà curata dal dott. Lorenzo Nardi, dott. Arch. Giuliana Giuliani, Mavis Gardella, Giampiero Steri, Jean Fiorenzano e Paolo La Bruna. La scelta della location è stata voluta per sottolineare e specificare i contrasti e le continuità sia artistiche, architettoniche e storiche all’interno del proprio territorio e con l’intento di ricercarne sia le radici, i contrasti e le motivazioni. Infatti il Centro Culturale S. Francesco è ubicato nell’antica chiesa conventuale oggi sconsacrata e divenuta adibita a centro culturale polivalente. Eretta nel 1613 a fianco del complesso dei Frati Minori Francescani, fu costruita qualche anno dopo il convento, per ospitare in modo più consono l’immagine sacra del SS. Crocifisso, trasportata in loco dalla celletta posta nel fondo Donegato, perché ritenuta miracolosa. Nella chiesa furono sepolti Margherita Thiene, moglie di Carlo Felice Malatesta e il figlio Leonida, ultimo erede dei Malatesta di Roncofreddo. Il Centro ospita gran parte delle proprietà comunali d’arte di Montiano. Gli artisti contemporanei che qui esporanno, intendono prestarsi anche ad un confronto che conduca a riflettere sulle condizioni dell’arte, nel nostro momento attuale, al fine di individuarne i valori concettuali, in riferimento non solo alle modalità artistiche, ma soprattutto in riferimento ai contenuti e alle motivazioni. Con questa Mostra, l’Associazione Culturale NI Company si rende disponibile a nuove possibilità di intercomunicazione e contaminazione tra artisti, dopo avere attivato in se’ un rinnovamento dei vertici direttivi.

Infatti ai vertici dell’Associazione si ritrovano alcuni artisti, coinvolti e interessati in prima persona nell’Associazione e questo è un dato positivo, in quanto l’artista può accedere direttamente alle locations, per cogliere meglio quelle condizioni che gli permetteranno poi ti tramutare il proprio pensiero in una realizzazione creativa. Da questo nuovo progetto nasce la Mostra “Messa in Arte” a Montiano di Cesena, presso il Centro Culturale S. Francesco, con l’inaugurazione che si svolgerà sabato 21 febbraio ore 17.00. L’inaugurazione avverrà con la performance di Mavis Gardella “Matrimonio Meccanico” che presenterà le sue sculture cinetiche. La performance nasce proprio da questa idea di “contaminazione” tra location e opere “in atto”, tra antico e moderno e contemporaneamente diviene anche necessità di mettere in evidenza una sorta di contraddizione, quasi a volere esorcizzare la tradizione, trasformando da celebrazione in parodia, l’atto antico e classico del matrimonio. Tutto intorno ci saranno esposte le altre opere dei numerosi artisti partecipanti e ciascuna opera parlerà ognuna un proprio linguaggio contaminato e contaminante, all’interno dell’edificio religioso scelto appositamente per l’evento. Gli artisti che saranno presenti sono: Giampiero Steri, Mavis Gardella, Aleksandra Popova, Paolo La Bruna, Giuliana Giuliani, Eltore Elica, Jean Fiorenzano, Damiano Taurino, Luciano Canducci, Susanna Lelli, Alessandro Turroni, Sabina Negosanti, Monia Strada, Consuelo Tommassoni, Angela Maltoni, Francesco Riva, Lorenzo Nardi, Leonardo Stella, Patrizio Virzì.

Centro Culturale S.Francesco – Montiano Piazza Garibaldi – info 0547-51032 / 51151.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMorrone (LN): "Frana di Tredozio, deleterio chiudere la Sp 20. A rischio isolamento un paese"
Articolo successivoMassimo Bottura a Casa Artusi ha presentato il suo libro “Vieni in Italia con me”
Rosetta Savelli coltiva da sempre l'amore per la musica, la letteratura e l'arte. Ha pubblicato 4 libri: un racconto, una raccolta di poesie e due romanzi. Ha partecipato a numerosi concorsi letterari ottenendo riconoscimenti e pubblicazioni. Il suo romanzo "La Primavera di Giulia" è stato pubblicato dal Ponte Vecchio in Cesena nel 2006. Il racconto "Iris e Dintorni" e la raccolta di poesie "Le Magie che mi soffiano lontano" sono stati pubblicati nel 2002 dalla Firenze Libri e sono stati presentati alla 55° Fiera del Libro di Francoforte nel 2003. Nel 2009 ha partecipato al Premio Letterario Firenze per le Culture di Pace, dedicato a Tiziano Terzani ed è stata inserita nel volume antologico "Racconti per la Pace" con il racconto "Il Mondo nella piazza davanti a casa mia". Nel 2014 ha partecipato al Concorso Big Jump con il suo ultimo romanzo pubblicato in Amazon “Celeste (Da qui a Hollywood la strada è breve)” risultando 15° fra 220 concorrenti. Nel mese di ottobre 2015 Rosetta Savelli ha vinto il III° Premio alla V° Edizione del Premio Kafka Italia 2015 in Gorizia, presso Kulturni C Lojze Bratuž, con il Racconto “Iris e Dintorni” edito nel 2003 dalla Firenze Libri. Nel mese di aprile 2017 Rosetta Savelli insieme all'artista Daniele Miglietta ha vinto il Premio della Critica in occasione della I°Edizione del Concorso online “Poesia a Colori”. Rosetta Savelli ha partecipato con la poesia “Se sei donna ti diranno che ti manca” abbinata all'opera pittorica di Daniele Miglietta “Sleeping on flowers”. Collabora con la rivista di arte contemporanea "Juliet art magazine" con sede a Muggia (Trieste) e diretta da Roberto Vidali. Collaborazione nata nell'anno 2014 e tutt'ora in atto.