castrocaro neve

Come ci dicono vari articoli delle testate on line dell’ultima ora, i botti di Capodanno saranno vietati in vari comuni, fra cui Forlì, Dovadola e Castrocaro Terme e Terra del Sole. Per quanto riguarda l’ordinanza del comune all’ombra del Campanone, firmata ieri mattina e valida dalle ore 16,00 di mercoledì 31 dicembre alle 20,00 di giovedì 1° gennaio, è stato vietato “l’uso nei centri urbani principali di prodotti pirotecnici, anche se di libera vendita”, che arrechino “molestia o disturbo”, ovvero causino “situazioni di disagio, di pericolo di danno alle persone, agli animali e alle cose”. Molti concittadini si sono dichiarati soddisfatti di questa decisione, che ricalca quella del 2013, decisa dall’Amministrazione Pieraccini a ridosso dell’ultimo giorno dell’anno. Gli animali domestici potranno dunque dormire sonni tranquilli, anche se non mancheranno i “trasgressori” recidivi.

Va ricordato che, nell’ambito della cittadinanza attiva e delle buone pratiche al servizio dei pelosi a quattro zampe, molti castrocaresi sono da tempo attivi per aiutare gli animali “in difficoltà. In particolare il Centro Cinofilo da poco ha creato “Compagni di vita”, un’associazione che si propone di creare una rete di accoglienza per gli animali i cui padroni vanno in vacanza. Un servizio di gran lunga migliore rispetto a quello prestato dalle pensioni cinofile, perché, oltre a cure e attenzioni, garantisce l’affetto e il “clima di casa”.

Pubblichiamo il testo completo dell’ordinanza (cliccandoci sopra è chiaramente leggibile).

L’immagine in evidenza è una foto di Carla Grementieri, Presidente di “voceDonna”, che ritrae il paese imbiancato di neve.