Predappio Alta foto Carlo Versari

Prosegue la stagione di mostre nelle antiche cantine della famiglia Zoli di Predappio Alta in piazza Cavour 18 (foto Carlo Versari), per la rassegna “Arte in Cantina fra antichi tini 2014-2015”.
Ad esporre in questa suggestiva cornice da sabato 8 fino a martedì 25 novembre è Massimo Proli: la vernice inaugurale si tiene sabato 8 novembre alle ore 17,30, con il tradizionale brindisi nei sotterranei del ristorante enoteca “La Vëcia Cantêna d’la Prè” e degustazione dei vini delle aziende aderenti all’Associazione per la promozione del Sangiovese di Predappio.
Massimo Proli è nato a Forlì nel 1968, ha studiato all’Istituto Statale d’Arte di Forlì e all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Ha esposto le sue opere in numerose collettive e personali: nel 1993 partecipa, insieme a Marco Neri, ad una mostra presso l’università americana John Hopkins di Bologna. L’ultima personale risale al 1998 presso Villa Prati, con una ventina di lavori. Poi l’attività pittorica di Proli si ferma per più di dieci anni, per riprendere qualche anno fa con piccoli lavori e collage. Nella vita fa il libraio e nel tempo libero crea i suoi lavori all’interno del suo piccolo studio a Fiumana, dove vive e lavora.
La rassegna è organizzata dal Gruppo Artistico Predappiese-APEM Caveja e il Comune di Predappio, in collaborazione con “La Vëcia Cantêna d’la Prè”.
Il ciclo proseguirà con le personali di Franco Gianelli “Grota” e Cristian Antarini (29 novembre – 16 dicembre); Marco Galizzi (20 dicembre – 6 gennaio 2015); Alexa Invrea (10 – 27 gennaio) e Rami Gonzalez (31 gennaio – 17 febbraio).
La mostra è visitabile negli orari di apertura del ristorante enoteca; l’ingresso è gratuito.