fortitudo agrigento

Una sfida inedita questa partita che inaugura la stagione interna della FulgorLibertas 2014/15. La Fortitudo Agrigento, reduce da un campionato di Silver dominato, ha debuttato in Gold con una vittoria ai danni di Casalpusterlengo. Il quintetto della squadra siciliana poggia le proprie basi sull’esperienza di alcuni dei suoi giocatori e sulla freschezza e la voglia di emergere degli altri componenti del roster. In cabina di regia una vecchia conoscenza del pubblico forlivese: l’ex, mai rimpianto, Alessandro Piazza. La “Formica Atomica” dopo aver lasciato Forlì, e aver trascorso alcune stagioni in chiaroscuro in Gold, ha scelto Agrigento per ripartire e nella passata stagione ha contribuito sensibilmente alla promozione della formazione siciliana; fosforo puro, se in giornata, l’ex Fortitudo Bologna, può far girare la partita per la sua compagine. In posizione di guardia giocherà Il classe ’91 Williams. Il biglietto da visita dell’americano è di tutto rispetto; figlio d’arte, arriva da NSU e alla prima uscita ne ha messi 19 con il 75% dalla lunga; un potenziale pericolo. Marco Evangelisti non ha bisogno di presentazioni: giocatore esperto per la categoria, tiratore mortifero, buon difensore gioca in posizione di ala piccola; quello spot che in estate poteva essere di Matteo Frassineti; il capitano forlivese però ha detto no. Sotto canestro l’ex coach di Casale Monferrato ai tempi delle sfide in B1, Ciani,  può schierare l’argentino Chiarastella e l’americano Dudzinski, il primo in posizione di ala forte mentre il secondo più interno. Dalla panchina escono molti giocatori interessanti tra cui ricordiamo Andrea Saccaggi, fratello di Lorenzo; per lui sarà una partita speciale, e Udom Mattia James che al debutto ha giocato 18 minuti per 9 punti.

CONDIVIDI
Articolo precedenteL'inaugurazione di una Casa nel Bosco
Articolo successivoDue dolci al cioccolato, due ricette anti depressione
Diplomato al liceo Fulcieri Paolucci de Calboli di Forlì, nel lontano 1997, intraprende gli studi di Scienze dell'Informazione di Cesena in cui consegue la Laurea nel marzo del 2002. Dopo varie esperienze lavorative nel ramo dell'informatica presta la sua opera come programmatore all'interno del servizio informatico dell'Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (I.R.S.T.) S.r.l. La sua vita senza la musica, lo sport e la ginnastica sarebbe stata monotona ma... Dicono di lui: "Chiedetelo agli altri...". Dice di lui: "Ciò che non ti uccide ti fortifica... Tutte cazzate"!