Mezzacapo: «Definire due ‘squadrette’ il Cesena e il Forlì è una grave offesa»

0

«Le parole di uno dei massimi esponenti del partito Fratelli d’Italia – attacca un indignatissimo Daniele Mezzacapo consigliere comunale della Lega Nord di Forlì – mi lasciano senza parole. Definire in modo dispregiativo due “squadrette” il Cesena e il Forlì è una grave offesa a due città e società romagnole, che con tanti sacrifici economici, hanno raggiunto un risultato eccezionale. Questa è stata una settimana vincente per lo sport romagnolo e non merita certo, il riconoscimento che Fratelli d’Italia ha pubblicato sui social.
Il Forlì Calcio rappresenta, come del resto tutte le altre società sportive, la città in tutta la nazione, e per l’impegno che questi atleti hanno messo per tutta la stagione, meritano il rispetto di tutti, soprattutto quando si parla di vere e proprie imprese! Non trascuriamo poi il fatto che il Cesena ha ricordato i due Marò “ostaggi della giustizia indiana”, cosa di cui Fratelli d’Italia, dovrebbe esserne fiera, invece… Ad ogni modo, viva Forli e viva il Cesena, sperando che entrambe la prossima stagione, possano raggiungere gli obiettivi prefissati».

La risposta del consigliere leghista arriva dopo il post pubblicato su Facebook da Francesco Minutillo che ha scritto sul social network “Il Cesena in A…. il Forlì in C…. e tutti a diventar matti perché due squadrette ridicole e di provincia alzano un pochino la cresta… poi il prossimo anno tutti depressi perché tanto verranno ricacciati giù dove devono stare. Mah, ho smesso di seguire il calcio dei club da tanti anni perché sembra ridicolo… e non ho tutti i torti….“.