Di Maio (Pd): “Renzi a Forlì, il Ministro Poletti a Predappio e Santa Sofia”

0

«Ci stiamo impegnando – spiega Marco di Maionell’organizzazione dell’evento più importante dell’anno per il nostro territorio, la visita del presidente del consiglio Matteo Renzi che sarà a Forlì questo sabato mattina alle ore 11,00 al Parco Urbano. Si tratta di un’occasione unica e con rari precedenti nella storia del territorio forlivese. Ci sono già centinaia di volontari al lavoro, molte persone che ci stanno aiutando e che ringrazio anche in questa occasione. Organizzare un evento così alla presenza del presidente del consiglio può sembrare semplice, ma ha alle spalle una serie di accorgimenti, attenzioni e preparativi che nemmeno si possono immaginare. Grazie dunque a tutti coloro che stanno collaborando e alla pazienza di chi sopporta le mie telefonate e le mie sollecitazioni da Roma. Grazie soprattutto a Matteo Renzi che ha accolto il nostro invito a soli 9 mesi dalla sua ultima presenza in città (il 30 agosto scorso a Borgo Sisa), dimostrazione della stima e dell’attenzione con cui guarda a Forlì».
Ministro Poletti anche lui nel forlivese. «Del decreto Lavoro di molto altro (ad esempio delle linee guida per la riforma del Terzo settore) parleremo – continua Di Maio – in due incontri con il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, che sarà questa domenica, 18 maggio, a Predappio (ore 17.30 in piazza Garibaldi) e a Santa Sofia (ore 18.45, in piazza Matteotti). Una piccola e orgogliosa annotazione: erano anni, anzi decenni, che un componente del Governo non si recava in questi due Comuni del nostro territorio! Un fatto simbolico ed emblematico».
Electrolux. «Un’altra notizia importante per l’economia del nostro territorio e anche per l’industria italiana. E’ stato firmato, dopo mesi di lavoro, l’accordo con cui l’Electrolux si impegna a mantenere aperti tutti e quattro gli stabilimenti italiani di Porcia (Pordenone), Susegana (Treviso), Solaro (Milano) e Forlì, a non licenziare e a investire nel Paese 150 milioni di euro. Un accordo possibile grazie al fatto che il Governo e il parlamento vareranno la decontribuzione dei contratti di solidarietà (misura già contenuta nel decreto lavoro), sostegno per l’innovazione, maggiore flessibilità e aumenti della produzione. E’ una notizia ottima anche per Forlì, dove Electrolux ha il suo stabilimento più forte e qualificato; un risultato frutto della determinazione dei lavoratori, dei sindacati, delle istituzioni locali, della Regione e al cambio di passo impresso dal nuovo Governo Renzi. Ancora una volta Forlì ha saputo fare squadra in maniera compatta, dando più forza anche a chi la rappresenta nei tavoli che contano. Un metodo di lavoro che deve proseguire».
Ferretti. «Schiarita sul destino del Gruppo Ferretti a Forlì. La proprietà dell’azienda ha annunciato che torneranno nello stabilimento forlivese 20 lavoratori che erano stati trasferiti a Mondolfo (Marche), in particolare facenti parte della Ingegneria di base. Un altro risultato importante frutto degli accordi sottoscritti a Roma al ministero e della tenacia con cui, assieme ai dipendenti, ai sindacati e alle istituzioni locali, abbiamo mantenuto saldamente la rotta verso l’obiettivo. Non abbassiamo la guardia e non ci accontentiamo, ma questo è veramente un passo importante».
Copua. «Sto seguendo da vicino, e al più presto mi recherò al presidio dei lavoratori davanti all’azienda, la crisi della cooperativa CoPua (azienda produttrice di uova), che da un giorno all’altro e senza preavviso ha cessato l’attività, lasciando senza reddito oltre 50 persone. Sono in contatto con i sindacati e con alcuni lavoratori che mi hanno scritto, per sostenere gli sforzi che le istituzioni e i rappresentanti di azienda e lavoratori stanno facendo per cercare una soluzione. Quello che mi colpisce è come sia stato possibile arrivare a questo punto senza alcun preavviso. L’impegno sarà massimo, come sempre, per cercare di dare una mano concreta».