Forlì Calcio

Forlì – Torres: 3 – 0

Dopo la sconfitta in Sardegna al Forlì serviva un’impresa. Ed è arrivata. Netta e implacabile. I romagnoli si sono sbarazzati di un Torres che nel match di ritorno praticamente non ha mai tirato in porta ed ora accedono alla finalissima con il Porto Tolle (che ha eliminato il Cuneo nell’altra semifinale). Tra 7 giorni finalissima (in due match) a Porto Tolle poi dopo 7 giorni ritorno al Morgagni. Cronaca. Parte subito in avanti il Forlì con un lancio per Melandri anticipato dalla presa sicura del portiere Leone. Nel primo calcio d’angolo battuto da Cejas Bernacci cade a terra in area: proteste soprattutto dagli spalti. Mette il naso avanti il Tores con Infantino ma la difesa biancorossa chiude in sicurezza. La posta in palio è altissima e ovviamente la gara è nervosa con il gioco da non tramandare ai posteri. Al 13′ mischia furibonda in area sarda con Cortellini che salva la situazione in maniera scomposta ma decisa. Al 15′ il Forlì va vicino al gol prima con un colpo di testa di Bernacci (parato da Leone) e poi con un siluro di Evangelisti che finisce però a lato. Torna in avanti il Torres con Bottone ma l’azione svanisce senza preoccupazione per la difesa mercuriale. Altri due azioni in contropiede di Evangelisti e Cejas: la diefa ospite sbroglia la matassa con affanno. Dopo la prima mezz’ora risultato ad occhiali. Al 33′ bellissima azione di Boron imbeccato da Barnacci, ma la palla – a portiere battuto – esce di un soffio. Al 37′ il Forlì va in vantaggio – e pareggia il conto (con gli interessi perchè la differenza reti finisse così sarebbe a favore dei romagnoli) – con Melandri che di testa trafigge Leone. Sul finire del primo tempo è sempre Melandri a sfiorare la rete: un suo tocco – con il portiere in uscita – sfila a lato di pochissimo. Le squadre vanno al riposo. Al rientro in campo il Mister Cari inserisce Potenza per Lisai. Nei primi minuti della ripresa il Torres prova ad affacciarsi in avanti. Al 53′ ripartenza di Tonelli che però calcia debole. Al 55′ l’ispiratissimo Melandri ci prova di destro dai 15 metri e il portiere ospite respinge a fatica. Mister Rossi poi toglie Tonelli e mette dentro Djuric. Al 59′ il Forlì trova il raddoppio proprio con il neo entrato Djuric. La gara per i romagnoli si fa in discesa ma occorre attenzione nella fase difensiva. Al 61′ è ancora il portiere sardo a salvare la rete da una doppia incursione di Melandri. Esce Bernacci (tra gli applausi) ed entra Senese. Per la Torres Bonvissuto sostituisce Migliaccio. Al 73′ terza rete con Melandri che sugli sviluppi di un clacio da fermo spara un bolide sotto la traversa. Ora per il Forlì normale tiki taka in attesa del 90′. All’80’ esce Melandri tra la sacrosanta standing-ovation del pubblico di casa. Finisce qui. La Torres retrocede in D dopo una stagione sfortunata e travagliata. Il Forlì si giocherà la finalissima per la permanenza in C (con buone possibilità di ripescaggio in caso di sconfitta ma questa è una storia che non ha senso raccontarla e soprattutto pensarla adesso) contro il Porto Tolle in 180′.  

Forlì (3-5-2): Tonti; Jidayi, Drudi, Fantini; Ferrini, Cejas, Evangelisti (Cap), Tonelli (57′ Djuric), Boron; Melandri (80′ Gerolino), Bernacci (68′ Senese). A disp.: Casadei, Vesi, Bergamaschi, Docente. All. Richard Vanigli (Rossi squalificato).

Torres (4-2-3-1): Leone; Capogrosso, Di Maio, Migliaccio (70′ Bonvissuto), Cortellini; Guerri (Cap), Bottone (61′ Ciotola); Filippini, Lisai (46′ Potenza), Foglia; Infantino. A disp.: Trini, Bianchi, Bolzan, Cossentino. All. Marco Cari.

Arbitro: Juan Luca Sacchi di Macerata. Assistenti: Salvatore Stasi di Barletta; Luigi Lanotte di Barletta. Quarto uomo: Luca Albertini di Ascoli Piceno. 

AMMONITI: Evangelisti, Jidayi, Cejas (F), Di Maio, Migliaccio, Foglia (T), 

Marcatori:  36′ Melandri, 59′ Djuric, 73′ Melandri (F)

Note. Giornata soleggiata e calda, con temperatura di circa 25°. Terreno asciutto ed in ottime condizioni. Corner: 7-1. Recupero: 2′ e 3′.

CONDIVIDI
Articolo precedenteGodzilla - Film al cinema
Articolo successivoStefano Gagliardi: "E adesso ricostruiamo il Centrodestra"
Ragioniere, classe 1963, iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti dal 1994. Appassionato di giornalismo, social network e blog, ha collaborato come giornalista pubblicista per la Gazzetta di Forlì, per la Gazzetta dello Sport, Corriere di Forlì, Forlì&Forlì e dal 2000 fino ad aprile 2013 per Il Resto del Carlino di Forlì. Da luglio 2011 dirige 4live.