ambulanza 118 notte

È passato da pochi istanti la mezzanotte di venerdì quando a Forlì, nella prima periferia, si è udito un terribile schianto. Da brividi. Si alzano velocemente le tapparelle e si accendono diverse luci delle case di via Gorizia nei pressi dell’incrocio con via Monte Pasubio. Un signore nota un’auto che si è schiantata tra un albero e un cancello. E chiama subito la Polizia Municipale di Forlì. Qualcun altro chiama anche il 118. E fa bene. Quando in contemporanea arrivano i sanitari del pronto soccorso e una pattuglia infortunistica dei vigili sul posto trovano una Lancia Y completamente squarciata. Serve anche l’ausilio di un mezzo dei vigili del fuoco per liberare i feriti dalle lamiere parecchio contorte. Dentro all’abitacolo del veicolo ci sono ancora tre persone: la più grave è una donna di 30 anni che viene trasportata al Pronto Soccorso col codice rosso. Gli altri feriti, più lievi, sono la conducente di 27 anni e un ragazzo che si trovava nei sedili posteriori. Al momento non si conosce l’esatta dinamica dell’incidente che è al vaglio della polizia municipale intervenuta per i rilievi; e visto l’orario e la tipologia del sinistro (probabilmente unico veicolo coinvolto) sono in corso anche gli accertamenti sul prelievo ematico del conducente per verificare il suo stato psicofisico.