basket resa

Pallacanestro Trieste – Credito di Romagna Forlì: 78-75

La partita “decisiva “dell’anno è stata la perfetta cartina di tornasole di tutta la stagione biancorossa. L’inerzia poteva cambiare vincendo oggi, una Trieste tranquilla, sino ad ora, avrebbe avuto tutto tempo di pensare al suo futuro durante le vacanze di Pasqua e si sarebbe presentata alla partita con  tutta la pressione addosso. Così non è stato e Forlì (foto di Nicolò Ulivi) ha dato definitivamente addio al campionato di Legadue Gold.

Primo quarto: per Forlì scende in campo solo Cain (9 punti e 2 rimbalzi). Gli altri: voglia zero, combattività sotto i tacchi e tanta rassegnazione al proprio destino. Trieste, cavalcando le buone prestazioni di Ruzzier e Candussi, risponde colpo su colpo e allunga sul 22 a 17 alla prima sirena. I due giovani realizzano 5 punti a testa.
Tutti i triestini sono pronti a dare il via alla festa per i tifosi di casa. Forlì non ci sta e nel secondo quarto rientra sul 26 pari. La partita è tirata, punto a punto ed è anche bellissima: Crow porta avanti i suoi, i baldi giovani di casa rispondono presente. Carra si iscrive alla partita e Forlì, contemporaneamente Penelope e Cenerentola, si trova sotto di 4 all’intervallo lungo (37-33).

Il terzo quarto viaggia sul filo dell’equilibrio. È un duello al sole che Forlì vince di misura. Al trentesimo è sotto di tre: 58 a 55Ferguson e Ruzzier si danno battaglia; Cain continua a essere un fattore ed Eliantonio è partecipe. Wood è praticamente assente, ma Trieste resiste.

Nell’ultimo parziale i padroni di casa passano un brutto quarto d’ora. Dopo 4 minuti di gara Forlì è davanti di 6, ma è un film già visto tutto l’anno fino alla retrocessione. I romagnoli tessono la tela come Penelope, arrivano perfino all’ultimo tiro ma senza prenderlo (come contro Biella) e meritano di retrocedere.

Pallacanestro Trieste: Fossati ne, Tonut 4, Harris 14, Ruzzier 25, Coronica 2, Diliegro 2, Candussi 13, Carra 8, Mastrangelo 3, Wood 7. All. Dalmasson.
Credito di Romagna Forlì: Basile, Cain 18, Mascherpa ne, Ravaioli, Crow 11, Ferguson 23, Saccaggi 5, Eliantonio 5, Sergio 7, Rosignoli 6. All. Galli.
Arbitri: Scrima, Fabiani, Marota.
Parziali:  22-15; 37-33; 58-55.

Valentino Piolanti

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl 2° Gruppo M.A. dell'Aeronautica Militare si racconta alla città
Articolo successivoUn successo la prima Forlì Diabetes Marathon
Diplomato al liceo Fulcieri Paolucci de Calboli di Forlì, nel lontano 1997, intraprende gli studi di Scienze dell'Informazione di Cesena in cui consegue la Laurea nel marzo del 2002. Dopo varie esperienze lavorative nel ramo dell'informatica presta la sua opera come programmatore all'interno del servizio informatico dell'Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (I.R.S.T.) S.r.l. La sua vita senza la musica, lo sport e la ginnastica sarebbe stata monotona ma... Dicono di lui: "Chiedetelo agli altri...". Dice di lui: "Ciò che non ti uccide ti fortifica... Tutte cazzate"!