Questura Forlì polizia

La Squadra Mobile della Questura di Forlì ha arrestato un 46enne pregiudicato perchè avrebbe costretto la moglie e la figlia minorenne a prostituirsi. Quando la figlia ha cercato di cambiare vita e ha iniziato a lavorare come domestica lui gli ha portato via anche il denaro guadagnato onestamente. Già in passato erano arrivate precedenti segnalazioni – anche in un contesto di maltrattamenti – sul costringimento alle due donne a prostituirsi da parte del padre-padrone.

Il 46enne, nato in Campania ma residente a Forlì, però ha continuato ugualmente nell’orribile coercizione familiare. La figlia, quando è diventata maggiorenne ha abbandonato l’abitazione paterna e ha iniziato a lavorare. Il padre però ha continuato a perseguitarla portandogli via i soldi guadagnati legalmente. L’uomo è stato così denunciato anche per rapina e gli è stato imposto il divieto di avvicinarsi alla figlia.