Confcooperative Forlì Cesena

Subentra a Pierlorenzo Rossi alla direzione di una organizzazione che rappresenta in provincia 247 imprese cooperative, oltre 14.000 addetti e un valore della produzione che supera i 3.700 milioni di euro. Mirco Coriaci, 44 anni, originario di Faenza, funzionario del comparto agroalimentare per Confcooperative Forlì Cesena, è il nuovo direttore dell’Unione provinciale. Subentra a Pierlorenzo Rossi, che dopo aver ricoperto questo incarico dal 1998, è stato nominato direttore di Confcooperative Emilia Romagna. L’avvicendamento alla direzione di Confcooperative Forlì Cesena è avvenuto a inizio ottobre e apre, pur nella continuità, una nuova fase nell’ambito dell’Unione provinciale che rappresenta nel tessuto economico dei comprensori di Cesena e di Forlì, un sistema di 247 cooperative, 36.255 soci, 14.652 occupati e un valore della produzione di 3.774 milioni di euro.

Mirco Coriaci, una laurea in Giurisprudenza e diverse specializzazioni nel mondo agroalimentare, prima di diventare funzionario di Confcooperative ha avuto esperienze lavorative tutte all’insegna della Cooperazione (presso l’attuale Agrintesa e per oltre 10 anni per l’allora Organizzazione dei Produttori di carni bovine della Regione Emilia Romagna). Dal 2008 ha seguito il comparto agroalimentare per Confcooperative Forlì Cesena. Nell’ultimi anni ha ricoperto il medesimo incarico anche per Confcooperative Ravenna.

«È una nomina che testimonia la volontà di valorizzare un gioco di squadra che finora ha dato buoni risultati – commenta il presidente dell’Unione Stefano Lazzarini -. A Mirco Coriaci va la mia stima e l’augurio di operare con competenza per la cooperazione e per la nostra Unione, sapendo interpretare nuovi percorsi e soprattutto sapendo guardare lontano. La scelta interna, totalmente condivisa dai nostri organismi, assicura anche quella continuità che ci ha comunque resi protagonisti, accanto alle nostre cooperative, pur in un momento difficilissimo per l’economia. A Pierlorenzo Rossi, con cui ho avviato in grande sintonia il mio primo periodo di presidenza, va il ringraziamento per aver contribuito a fare grande questa Unione, con scelte lungimiranti e attente».

«Sono molto onorato di assumere il nuovo incarico, sono anche consapevole della responsabilità che mi aspetta sia per il momento ancora difficile per l’economia del Paese e del nostro territorio in cui mi inserisco, sia per la realtà con cui vado a misurarmi – dichiara il neo direttore Mirco Coriaci -. Agirò in continuità, con la convinzione che ciò che è stato seminato fino a oggi ha creato i presupposti per sviluppare una organizzazione sana e, credo di poter dire, capace di interpretare al meglio la rappresentanza di un moderno sindacato di impresa, quale è oggi Confcooperative Forlì Cesena. Gli obiettivi che la nuova dirigenza intende perseguire riguardano naturalmente l’affiancamento all’ impresa incrementando e affinando i servizi da mettere a disposizione delle cooperative, e, come è accaduto di recente con sempre più convinzione, l’ampliamento dei servizi e le politiche in favore dei soci e delle persone».