Forlì Calcio esultanza

Santarcangelo – Forlì: 1 – 2

Il Forlì inizia benissimo la stagione di LegaPro Divisione 2 Girone A, con una bella e corroborante vittoria nel derby col Santarcangelo. Oddio, per la verità l’inizio della partita per i forlivesi, è stato abbastanza traumatico con un gol subito dopo appena 4′ di gioco. In 8′ però – esattamente dal 13′ al 21′ – i Galletti hanno prontamente ribaltato le sorti del match trovando, prima la via del pareggio con Arrigoni, e poi quella della vittoria con Vesi. Il ragazzi di Bardi, tra l’altro, si sono presentati a Santarcangelo con parecchie defezioni: fuori per problemi fisici i bomber Bernacci e Melandri, più il centrocampista Boron. La squadra di casa invece senza Obeng, Mister Fraschetti vara una formazione offensiva: Piccoli a centrocampo, in avanti Pasi e Radoi a supporto di Graziani.

Pronti via è proprio il santarcangiolese Pasi che al 4′ trasforma una bella e vincente punizione dai 20 metri, centrando il sette alla destra di Tonti. Il Forlì prova una timida reazione, ma è ancora il Santarcangelo ad avere una ghiotta occasione con Graziani, che però sbaglia per troppa foga. I clementini però lamentano ancora difficoltà in fase difensiva sui calci piazzati, come nella passata stagione. E proprio qui nasce la crepa nel “sistema” Santarcangelo. Gli ospiti allora iniziano a premere conquistando quattro corner: e proprio nell’ultimo, al 13′, i ragazzi di Bardi trovano il pari con Arrigoni che sfrutta l’assist al bacio di Forte. I Mercuriali sono gasati e pimpanti. Dopo 8′, al 21′, Vesi con un colpo di testa batte il portiere Nardi, sfruttando al massimo e con profitto il corner calciato splendidamente da Petrascu. Dopo 30′ di ritmi intensi le squadre rallentano le trame, ma la pausa dura poco. Sono ancora i Galletti a rendersi molto pericolosi con Petrascu prima, e Nappello poi, con due missili da fuori però in entrambe le occasioni senza inquadrare perfettamente la porta. Il Forlì, ovviamente, cerca di sfruttare il contropiede, ma senza concretizzare le occasioni create. Al 37′ punizione per i biancorossi ed Evangelisti coglie il palo a Nardi battuto, poi sulla respinta del legno Nappello vede il suo tap-in respinto alla disperata sulla linea da un difensore. Il primo tempo termina col vantaggio ospite. 

Ripresa dal ritmo più compassato ed Evangelisti sempre a dettare i tempi e le trame di gioco. Jidayi, in proiezione offensiva, mette al centro, ma nessuno raccoglie l’ottima idea. Dall’altra parte è Mariani che in sforbiciata cerca di servire Graziani, ma la difesa libera. Dopo un paio di iniziative di Sampaolesi, è Pasi a cogliere un clamoroso palo con un destro a giro che supera Tonti, senza che nessuno sappia approfittare della respinta. Nel conto dei pali Pasi pareggia così quello di Evangelisti del primo tempo. Il Santarcangelo prova a premere per cercare il pareggio con il Forlì che invece aspetta gli avversari tentando ficcanti e pericolose ripartenze. L’arbitro concede 5′ di recupero, ma al triplice fischio termina così. I biancorossi all’esordio centrano così la prima vittoria e i primi tre punti della stagione.

Marcatori: 4′ Pasi (S), 13′ Arrigoni (F), 21′ Vesi (F).

Santarcangelo: Nardi (Cap), Beccaro, Rossi G., Urso, Benedetti, Cola, Pasi (78′ D’Antoni), Papa (43′ Mariani), Graziani, Piccoli, Radoi (51′ Rossi P.). A disp.: Calderoni, Fedi, Porcino, Bisoli. All. F. Fraschetti.

Forlì: Tonti; Arrigoni, Vesi, Fantini; Sampaolesi (73′ Senese), Evangelisti (Cap), Forte, Jidayi; Tonelli, Petrascu (77′ Bergamaschi), Nappello (89′ Fonte). A disp.: Casadei, Torelli, D’Angelo, Boni. All. A. Bardi.

Arbitro: Pasquale Cangiano di Napoli. Assitenti: Giovanni Garito di Aprilia (Lt); Pasquale D’Albore di Caserta.

Note – Ammoniti: Cola, Benedetti, Rossi G., Urso, Rossi P. (S); Petrascu, Vesi. Corner: 6-6. Recupero: 1′ e 5′.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa Fiorini vince la 6° Coppa Italia
Articolo successivoCisl: in Emilia Romagna boom di rapine in banca
Classe 1963, diploma in Ragioneria, iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti dal 1994. Appassionato di giornalismo e social network ha collaborato come giornalista pubblicista per la Gazzetta di Forlì, per la Gazzetta dello Sport, Corriere di Forlì, Forlì&Forlì e dal 2000 fino ad aprile 2013 per Il Resto del Carlino di Forlì. Da luglio 2011 è direttore di 4live.