basket Palafiera

Le Gamberi Foods Forlì – Aget Imola: 91-88 d.t.s.

Nella prima vera domenica di primavera, nella quale molti forlivesi preferiscono il mare e il parco Franco Agosto rispetto al Palafiera, la partenza di Le Gamberi Forlì nel derby con Imola è quasi vacanziera. Con Tessitori spaesato in avvio, e Roderick versione “faccio tutto io” gli emiliani ne approfittano: 5-14 al 6′. Forlì rinuncia a Soloperto per infortunio, l’Aget è senza l’ex Frassineti. Verso fine primo quarto si sveglia Spencer (ma solo per poco eh) che realizza da tre, ma Imola non demorde (12-18 al 8′). A chiudere gli ombrelloni e riporre i teli nello zaino, ci pensa il Marine Natali che con due bombe realizzate in un amen, e nella stessa mattonella, aggancia gli emiliani tra il tripudio dei fans biancorossi: 20-20. L’exploit del numero 8 forlivese chiude anche il primo quarto.

In avvio della seconda frazione dopo il triplone di Gay sulla sirena dei 24″ arriva il primo sorpasso romagnolo con Borsato sempre dalla linea dei 6,75: 25-23 al 12′. Dopo due azioni andate a vuoto dell’ex (fischiatissimo) Charlie Foiera la FulgorLibertas spinge sull’acceleratore e con Musso, autore di una bomba, di due sottomano, e di una schiacciata vola a + 11 (34-23). Per il gaucho 9 punti consecutivi a metà quarto. “Uccellata” di Tessitori a Foiera, con canestro in avvitamento, e sempre Tex a segno da sotto, ma con Gay Imola ritrova un po’ d’orgoglio e di punti (38-30 al 18′). Primo tempo che si chiude con Masoni che infila un indice nell’orbita oculare di Spencer che per la rabbia e il dolore lancia la palla in curva (42-34).

Avvio di terzo quarto tra sbadigli ma con Imola che accorcia con i canestri di Gay (45-42 al 24′), mentre dall’altra parte Spencer dov’è? Come al solito, quando Forlì si addormenta, ci pensa il pubblico a sostenere la squadra con cori e incitamenti vari. Forlì non attacca male il ferro, lo fa malissimo e Imola, sempre con Gay, sorpassa con un parziale di 12 a 3 (45-46 al 26′). Roderick mette la tripla e Natali, imbeccato da Spencer, segna da sotto in solitudine (50-46). Gay continua a martellare dai 6,75 e con Valenti in schiacciata rimette la freccia. Col canestro da tre di Maestrello Imola ha l’inerzia della gara (50-54 al 29′). Musso realizza da tre ma Valenti risponde dalla media (53-56). Terzo quarto che si conclude con Imola avanti di tre: 53-56.

Foiera mette la tripla e Borsato risponde ma dalla media: 57-60 al 32′. Musso ruba palla e va in contropiede ma Maestrello colpisce dalla lunghissima (59-63). Sorpasso Forlì con Musso ma Maestrello realizza da tre: 66-68 al 36′. Schiaccione di T-Rod del pareggio, ma Chillo realizza pur sbagliando l’aggiuntivo (68-70 al 38′). È sempre Roderick a trovare il pareggio (70-70), Tessitori va in lunetta per un fallo di Foiera a 49″ dalla fine: Tessitori segna il primo, nel secondo Roderick prende rimbalzo e segna il + 3. Finita? No, Masoni segna la tripla del pari. Forlì getta alle ortiche l’ennesimo pallone e Imola ha 12″ per vincere la gara. Azione fallita: si va ai supplementari.

Il prolungamento inizia subito con una tripla di Borsato (76-73). Masoni lo imita (76-76). La partita d’ora in poi si giocherà praticamente dalla linea della carità. Inizia Foiera che dalla lunetta ne mette uno, ma la sfera è sempre ospite (76-77). Chillo commette fallo e manda ai liberi T-Rod: solo uno, è pareggio (77-77). Poi ci va va Gay: 77-79. Natali pareggia da sotto (79-79). Passi di Maestrello, Chillo rimanda in lunetta Roderick: ancora un errore ma è vantaggio: 80-79. Foiera ai liberi fa 2/2: 80-81. La gara si decide sempre lì. Indovinate dove: Natali ne sbaglia uno (di liberi of course) e pareggia: 81-81 a 1′ 38″. Gay realizza (81-83), Masoni manda ancora ai liberi T-Rod: 83-83. Infrazione di 24″ per Imola. Forlì ha la palla a 52″ d’ala fine. Roderick gigioneggia, perde palla e commette fallo su Foiera mandando lo in lunetta: Imola è avanti di due (83-85). Maestrello a 26″ commette fallo antisportivo che manda su tutte le furie coach Fucà e T-Rod dalla lunetta questa volta non sbaglia: 85-85. Gay commette fallo su Borsato e il capitano a 21″ dalla fine li mette dentro (87-85). Si apre la difesa inspiegabilmente è Gay realizza in sottomano a 9″ dalla fine dell’over time (87-87). Fucà sceglie il fallo e Masoni manda ai liberi Musso che è glaciale (89-87 a 8″ dalla fine). Roderick a 4″ spedisce in lunetta Gay: ma l’Usa imolese realizza solo il primo, e Roderick dalla lunetta capitalizza il fallo subito. Vince Forlì (91-88) e il sogno playoff continua. Difatti nel dopo partita coach Fucà chiede a Dell’Agnello mentre si incrociano: “Quanti punti ti mancano per i playoff?” E l’allenatore risponde prontamente: “Due vittorie”.

Le Gamberi Foods Forlì: Musso 18 (5/6, 2/3), Borsato 12 (2/4, 2/3), Natali 11 (2/2, 2/5), Simeoli 2 (1/4), Godoli n.e, Roderick 27 (4/11, 3/7), Tessitori 10 (4/7), Spencer 11 (2/4, 1/6), Soloperto n.e, Basile. All. Dell’Agnello.
Aget Nature Imola: Turel (0/3, 0/1), Saccardin (0/1), Chillo 11 (5/8), Maestrello 17 (1/4, 5/10), Valenti 12 (6/9, 0/2), Masoni 9 (0/2, 3/4), Filippini n.e, Riga n.e, Foiera 8 (0/2, 1/2), Gay 31 (7/12, 2/3). All. Fucà.

Arbitri: Paglialunga, Pasetto, Di Toro.

Parziali: 20-20, 42-34, 53-56, 73-73.

Note – Tiri da due: Forlì 20/38 (53%), Imola 19/41 (46%). Tiri da tre: Forlì 10/24 (42%), Imola 11/22 (50%). Tiri liberi: Forlì 21/27 (78%), Imola 11/13 (85%). Rimbalzi: Forlì 38 (30+8), Imola 32 (24+8). Usciti per falli: Masoni. Spettatori 2500. Presenti anche centinaia di studenti delle scuole Bersani e La Nave.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLe Sorelle Marinetti al Diego Fabbri
Articolo successivoForlì Cammina vicino a quota mille
Classe 1963, diploma in Ragioneria, iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti dal 1994. Appassionato di giornalismo e social network ha collaborato come giornalista pubblicista per la Gazzetta di Forlì, per la Gazzetta dello Sport, Corriere di Forlì, Forlì&Forlì e dal 2000 fino ad aprile 2013 per Il Resto del Carlino di Forlì. Da luglio 2011 è direttore di 4live.