Sagra e Palio dell’Uovo

0

Domenica 31 marzo  e lunedì 1 aprile a Tredozio c’è la 50° edizione della Sagra e Palio dell’Uovo, tradizionale festa nata dall’antica usanza della battitura delle uova sode che si svolgeva nel giorno di Pasqua, come rituale propiziatorio alla primavera. La Sagra è nata nel 1964 a valorizzazione dell’antica usanza della battitura delle uova sode che si svolgeva nella vicina Parrocchia di Ottignana nel giorno di Pasqua. Momenti principali della Sagra sono la tradizionale battitura della uova ed il campionato nazionale di mangiatori di uova sode (il record della gara va ad un tredoziese con 19 uova ingoiate in 3 minuti).

Durante la sagra allestimento di mostre di artigianato, artistiche e fotografiche, spettacoli con artisti di strada, giochi che coinvolgono il pubblico come la classica pesca nell’uovo gigante, la pentolaccia. Degustazione prodotti tipici a base di uova presso gli stand gastronomici della Pro Loco: tagliatelle, frittate e dolci. Il Palio si svolge nel lunedì di Pasqua, con la sfida dei 4 rioni lungo l’alveo fluviale del paese, nella zona antistante piazza Vespignani. La conquista del Palio è preceduta da una sfilata storica in costume medioevale.

Soggetto esclusivo delle gare del palio è l’uovo, sia crudo che sodo; le gare che concorrono alla conquista del Palio sono quattro come i Rioni: la più spettacolare resta senza dubbio la “battaglia delle uova” crude, che vede contrapposte a rotazione le coppie dei Rioni in un incontro di abilità e precisione, con il lancio di 600 uova per ogni tornata. Non meno divertenti e spettacolari sono la gara “dell’uovo nel pagliaio” con la ricerca di circa 200 uova sode nascoste in un capiente pagliaio, la gara “dell’uovo in bersaglio” con il lancio di uova crude verso un maxi bersaglio con la squadra avversaria protesa ad arrestarne la corsa con una pala di legno ed infine la gara “del tiro alla fune” sull’argine del fiume con le due squadre posizionate sulle rive contrapposte.

Programma

Domenica 31 marzo ore 10,30 battitura uova; ore 14,30 apertura sagra con Sgabanaza; ore 15,30 animazione giochi con 15° campionato sfogline, 43° campionato mangiatori di uova, 4° maxi battitura uova tra il pubblico; ore 16,30 l’8° palio femminile;
ore 18,30 musica live; ore 21,00 fuochi d’artificio.

Lunedì 1° aprile ore 15,30 sfilata allegorica con 50° palio dell’uovo e la battaglia delle uova. Ingresso a pagamento. Intera: sagra € 3, palio € 3.

CONDIVIDI
Articolo precedenteL’ospedale di Forlì primo in Regione a utilizzare il robot in ginecologia
Articolo successivoIl Ristorante Casa Artusi
Ragioniere, classe 1963, iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti dal 1994. Appassionato di giornalismo, social network e blog, ha collaborato come giornalista pubblicista per la Gazzetta di Forlì, per la Gazzetta dello Sport, Corriere di Forlì, Forlì&Forlì e dal 2000 fino ad aprile 2013 per Il Resto del Carlino di Forlì. Da luglio 2011 dirige 4live.