Capriolo

Era diventata la mascotte di Biserno, località tra Santa Sofia e la diga di Ridracoli. Più di due anni fa fu trovata abbandonata subito dopo la sua nascita tanto che i gestori di un agriturismo la “adottarono”. Gli fu anche affibbiato il nome di Belinda, una simpatica e dolce cerbiatta che spesso dormiva su uno zerbino del ristorante del posto.

L’altra sera però un ignoto cacciatore l’ha uccisa, l’ha caricata sulla propria auto e se ne è andato. I residenti di Biserno sono sconvolti e imbufaliti. Oggi è pure partito un esposto alla magistratura.