“Milano Marittima compie 100 anni” di Renato Lombardi

0

Martedì 4 dicembre, alle ore 21,00 alla sala assemblee della circoscrizione 1 piazzale Foro Boario 7 a Forlì, ci sarà la presentazione del libro curato da Renato Lombardi: “Milano Marittima compie 100 anni (1912-2012)” (Risguardi, 2012).

Interverranno Renato Lombardi, Katia Zattoni e Gabriele Zelli. Nel corso della serata verrà effettuata una proiezione di suggestive immagini d’epoca a cura di Massimo Evangelisti. In Milano Marittima compie cent’anni (1912- 2012) il lettore troverà una rassegna di immagini e testi riguardanti la celebre località turistica romagnola, dalle origini fino agli anni che lo storico Roberto Balzani definisce della “grande trasformazione”, caratterizzata dal passaggio dall’antica “città del sale” alla moderna “città delle vacanze”.

La data ufficiale del Centenario è collegata alla firma della convenzione stipulata il 14 agosto 1912 tra il Comune di Cervia e la Società Anonima per lo Sviluppo della Spiaggia di Cervia “Milano Marittima”, che delineava la nascita di una “città giardino” in base al piano regolatore disegnato dal milanese Giuseppe Palanti (1881–1946), pittore, pubblicitario, illustratore, scenografo e docente all’Accademia di Brera. L’area prescelta per la costruzione della nuova città fu quella collocata a sinistra del porto canale, caratterizzata dalla millenaria pineta di Cervia, una zona disabitata che, per dirla con parole di Palanti, coniugando “l’intraprendenza lombarda alla genialità romagnola” avrebbe finito per “sposare la poesia alla praticità del vivere”.

L’opera si apre con un ampio saggio introduttivo alla storia della nascita di Milano Marittima: la costruzione dei primi alberghi (a cominciare dal “Mare e Pineta”), le colonie, la pineta, la spiaggia, ecc. Vi sono poi anche tre saggi che riguardano aspetti particolari del secondo dopoguerra: la storia della Parrocchia Stella Maris; il Circuito Motociclistico di Milano Marittima (1964-1970); la storia delle Terme, dai “fanghi in salina” al moderno stabilimento termale. Il ricco apparato iconografico a corredo del volume è composto da foto, cartoline, manifesti e documenti d’epoca che fanno rivivere ambienti, personaggi ed eventi, di una storia, che va dalla costruzione dei primi “villini liberty” alla Milano Marittima degli anni del “boom economico”. Completano il libro immagini della Milano del primo Novecento che, oltre a presentarci i luoghi simbolo della città lombarda, ci rimandano alla prima grande Esposizione Universale milanese del 1906.