Forlì-San Marino coppa Italia Lega Pro 2014

Forlì – Santarcangelo: 0-0

Il protagonista, in negativo, del derby con il Santarcangelo è Mattia Filippi. Due sue ingenuite (l’attaccante è del 1993 e quindi come parziale giustificazione pecca d’insesperienza) hanno ovviamente condizionato la sfida del Morgagni. L’espulsione comminata dall’arbitro al 20′ del primo tempo ha di fatto costretto gli uomini di Bardi a giocare in inferiorità numerica  per più di 70′. Un pari che comunque consente ai Galletti di muovere la classifica dopo la sconfitta di domenica scorsa e di restare comunque agganciata nella parte alta della classifica.

La cronaca. Ancora una buona partenza sprint del Forlì che al 2′ confeziona la prima palla gol della gara con Mordini che, dalla destra, serve Buonaventura al centro il quale prolunga per Petrascu che di piatto sinistro incrocia troppo la traiettoria e manda sul fondo da 8 metri. Al 14’° la seconda chanche del Forlì che su corner di Petrascu vede Orlando colpire di testa per favorire Arrigoni che non riesce a concludere. Subito dopo è Evangelisti che su punizione impegna Nardi. Al 17′ ammonito Filippi che di mano anticipa furbescamente Nardi, favorendo il gol di Buonaventura, giustamente annullato. Al 20′ l’episodio che condizionerà i biancorossi: secondo giallo al giocatore forlivese reo di un altro fallo di mano per smarcarsi da Cola e potersi presentare solo davanti a Nardi. L’arbitro giustamente estrae il cartellino rosso. Il Santarcangelo cresce, ed impegna la difesa di casa con Anastasi che al 27′ scatta sul filo dell’off-side e, solo davanti a Ginestra, vede il suo tiro respinto di piede. Il forlivese Saporetti (ma che indossa la maglia del Santarcangelo dopo aver fatto le giovanili nella Juventus e nel Cesena), a porta vuota fallisce il tap-in. Insiste il Santarcangelo con Fabbri che al 34′ impegna Ginestra in una respinta.

Avvio di ripresa con Petrascu che s’invola sulla sinistra ma il suo cross non trova nessuno pronto alla deviazione. Il Forlì – seppur in inferiorità numerica – cerca di rendersi pericoloso con veloci ripartenze. Al 50′ ancora il Forlì in avanti con Petrascu che cerca Buonaventura in area che però non aggancia. Il Forlì preme ma non sfonda. Al 60′ è ancora Petrascu che servito da Evangelisti spara fuori di poco. I galletti devono fare anche i conti con la sfortuna visto che Bardi è costretto ad effettuare tutte e tre le sostituzioni per motivi fisici. La gara va avanti con un ritmo blando con il Forlì che cerca di rimanere accorto vista l’inferiorità numerica ed il Santarcangelo che non affonda i colpi. Al 78’° Buonaventura lanciato entra in area e cerca Petrascu che però è murato dal portiere. Sul capovolgimento di fronte è Parodi a non approfittarne su cross di Fabbri. La gara si accende con i giocatori allo stremo elle forze e Buonaventurs che va al tiro parato. I galletti conquistano un paio di falli a centrocampo ma la conclusione seguente non  ha successo. All’87’ Beatrizzotti cade in area e reclama il rigore ma l’arbitro non è daccordo e concede 3′ di recupero, ma il derby finisce a reti bianche.

CONDIVIDI
Articolo precedenteImpossible Instant Lab
Articolo successivoPresentazione del libro "Felice Orsini. Un romagnolo terribile" di Giovanni Spagnoli
Classe 1963, diploma in Ragioneria, iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti dal 1994. Appassionato di giornalismo e social network ha collaborato come giornalista pubblicista per la Gazzetta di Forlì, per la Gazzetta dello Sport, Corriere di Forlì, Forlì&Forlì e dal 2000 fino ad aprile 2013 per Il Resto del Carlino di Forlì. Da luglio 2011 è direttore di 4live.