Forlì dall'alto Piazza Saffi

È stato presentato con un incontro “sul campo” il nuovo Servizio Bike Sharing di Forlì, cioè la prima città in Regione ad attivare “Mi muovo in bici”, con 7 ciclo-stazioni e 106 colonnine. L’illustrazione degli obiettivi e del funzionamento è avvenuta alla “Ciclo-stazione” realizzata presso la Stazione Ferroviaria e il terminal degli autobus, punto di snodo che evidenzia l’intermodalità del progetto forlivese che mette in rete trasporto su rotaia, trasporto pubblico e mobilità ciclistica.

Proprio sull’importanza di questo aspetto si è incentrato l’intervento del sindaco Roberto Balzani che ha sottolineato il rilievo del Bike Sharing nel quadro della nuova programmazione della mobilità cittadina che punta a potenziare l’uso dei mezzi pubblici, di quelli condivisi e delle forme non inquinanti.

Altro aspetto peculiare del progetto è rappresentato dal fatto che Forlì si presenta come prima città in Emilia-Romagna ad attivare un sistema integrato fra Ferrovia, Rete Bus Locale e “Mi muovo in Bici” (questo il nome del progetto regionale), elemento sul quale ha concentrato l’attenzione il responsabile del servizio Mobilità urbana e trasporto pubblico locale della Regione Fabio Formentin. I tecnici di Forlì Mobilità Integrata e della società Comunicare hanno quindi presentato le modalità di funzionamento.

CONDIVIDI
Articolo precedenteTelecom non comunica
Articolo successivoHalloween in Romagna
Classe 1963, diploma in Ragioneria, iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti dal 1994. Appassionato di giornalismo e social network ha collaborato come giornalista pubblicista per la Gazzetta di Forlì, per la Gazzetta dello Sport, Corriere di Forlì, Forlì&Forlì e dal 2000 fino ad aprile 2013 per Il Resto del Carlino di Forlì. Da luglio 2011 è direttore di 4live.