corso garibaldi sera centro storico

Nuova iniziativa dal titolo: “Fai due passi in Centro”: +bus +bici +salute. Le associazioni economiche forlivesi (Confesercenti, Concommercio, Confartigianato, CNA, Unindustria e Confcooperative) e l’amministrazione comunale di Forlì si sono incontrate venerdì 31 agosto e hanno condiviso il programma e le azioni territoriali per la qualità dell’aria nell’ambito delle disposizioni previste dall’Accordo Regionale. Si è condiviso un modello che cerca di promuovere una maggiore fruizione del centro cittadino inteso come centro commerciale naturale, ma che nel contempo mira a favorire la qualità della vita, riducendo le cause che promuovono gli inquinanti in atmosfera. Il modello è basato su tre elementi principali:

Giovedì e domeniche in centro storico. Tutti i giovedì da ottobre a marzo e le prime domeniche di ottobre, novembre, gennaio, febbraio e marzo verranno organizzati eventi culturali, iniziative di promo-commercializzazione con opportunità per chi acquista in queste giornate, attività di educazione ambientale all’interno del centro storico.

Prenderanno il via campagne di comunicazione per promuovere l’uso della mobilità ciclo-pedonale e del trasporto pubblico locale; per promuovere la riqualificazione energetica degli edifici, il risparmio energetico e la produzione di energia da fonti rinnovabili.

Verranno presentate le iniziative promozionali del nuovo piano del trasporto pubblico e titoli di viaggio a prezzi ridotti o gratuità per navette e mezzi pubblici. I dettagli di queste iniziative saranno definiti entro il mese di settembre e proposti alla regione Emilia-Romagna per approvazione e cofinanziamento. La crisi economica e la forte pressione ambientale sulle città possono diventare un’opportunità per ridisegnare il centro storico come un ambiente di aggregazione sociale, culturale, economica e come modello del buon vivere, con rinnovata responsabilità verso l’ambiente e la tutela delle risorse naturali.

CONDIVIDI
Articolo precedentePiadina Days a Civitella, Galeata e Santa Sofia
Articolo successivoLo Strudel con le bolle di sapone
Classe 1963, diploma in Ragioneria, iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti dal 1994. Appassionato di giornalismo e social network ha collaborato come giornalista pubblicista per la Gazzetta di Forlì, per la Gazzetta dello Sport, Corriere di Forlì, Forlì&Forlì e dal 2000 fino ad aprile 2013 per Il Resto del Carlino di Forlì. Da luglio 2011 è direttore di 4live.