Una notte di fuoco, a Cesena, durante la notte bianca. Le fantasie erotiche possono sconfinare in praterie inesplorate. La blasfemia e l’erotismo per qualcuno può essere un mix altamente sensuale. E così fu per due cesenati. Lui di 38 anni, lei 39, furono sorpresi in intimità in un confessionale della cattedrale durante la prima messa del mattino. Proprio alle 7 del 1 giugno 2008 giusto al termine della ‘notte bianca’. I due amanti devono rispondere di atti osceni in luogo pubblico. Il processo è stato rinviato, nel tribunale di Cesena al 4 luglio, per mancanza dei testimoni (non citati). Spesso ai processi particolarmente “interessanti” viene affidata un’etichetta. Questa ovviamente è scontata: il processo per ‘sesso in confessionale’ avverrà quindi fra poco meno di due mesi. In questa storia ‘piccante’, quasi da film a luci rosse, una parte importante sarà svolta dai legali della coppia. E gli avvocati, ovviamente, stanno cercando i classici escamotage legali. Per gli avvocati della coppia il confessionale non è un luogo aperto al pubblico, e hanno chiesto al giudice che venga ricostruita la situazione per stabilire se quello che e’ successo sia stato avvertito o meno in chiesa dai fedeli.