Sul palco dell’Auditorium “Tosca” di Giacomo Puccini

0

Terzo appuntamento domenica 15 aprile alle ore 16,00, all’Auditorium Cariromagna, con “Invito all’Opera”, la rassegna dedicata alla lirica organizzata dal CRAL della Cassa dei Risparmi di Forlì in collaborazione con l’Associazione Forlì per Giuseppe Verdi. Dopo il “Werther” di Massenet e “La Serva Padrona” di Pergolesi, sarà questa volta “Tosca” di Giacomo Puccini ad essere rappresentata sul palco di via Flavio Biondo. Una produzione, questa curata dai due sodalizi forlivesi, che guarda con sempre più attenzione al teatro della musica e lo ripropone in linea con la straordinaria tradizione che ha nei secoli scorsi legato la terra Emiliano-Romagnola a questa forma d’arte che da qui ebbe tutto: pubblico, cantanti, orchestrali, compositori, direttori d’orchestra, scenografi e coristi. Il cast degli interpreti, realizzato assieme al Laboratorio Lirico Europeo di Milano fondato e diretto da Daniele Rubboli, musicologo e regista, vedrà a Forlì un cast d’eccellenza, con il soprano spezzino Cristina Martufi nel ruolo della protagonista. Con lei il tenore pesarese Enrico Giovagnoli, nel ruolo di Mario Cavaradossi, un altro artista ormai famoso anche presso il pubblico televisivo come il “moschettiere” del Do di petto, trionfatore fra i tenori in varie trasmissioni TV condotte fra gli altri anche da Pippo Baudo. Un successo che anche per lui ha aperto le porte dei teatri internazionali, portandolo più volte a cantare all’estero e in particolare in Sud America. Nel ruolo del barone Scarpia sarà a Forlì l’estroverso ed intelligente baritono Carlo Maria Cantoni, nato a Ferrara e residente a Como, che da anni è presente sia sui “cartelloni” europei, sia su quelli dell’America Latina. Completa il cast il basso attor-cantante Walter Rubboli, ben noto al pubblico forlivese per le sue interpretazioni sia nel campo della lirica (“Boheme” Teatro D.Fabbri – 2007) che concerti operettisti come “Gran Galà dell’Operetta” e “Dalla Bella Epoque ai favolosi anni ‘30’”. La direzione musicale è affidata all’ottimo pianista e direttore d’orchestra Luca Saltini, attuale direttore della Corale Rossini di Modena. L’opera “TOSCA”, che inaugurò il 1900 al Teatro Costanzi di Roma, sarà raccontata dallo stesso Daniele Rubboli e verrà eseguita in forma semi scenica, con la proiezione di fondali appositamente creati e con la ricostruzione sul palco, con l’ausilio di arredi d’epoca, dell’ambiente in cui si svolge la vicenda. L’ingresso è libero ed aperto a tutti.