Andrea Dovizioso in missione in Afghanistan, ma era uno scherzo

0

Anche il pilota forlivese Andrea Dovizioso è finito tra le vittime di “Scherzi a parte” celebre trasmissione di Canale 5. Al motociclista forlivese gli è stata recapitata una cartolina precetto del Ministero della Difesa. Una volta raggiunto il luogo prefissato, ovviamente organizzato ad arte, Dovizioso ha sostenuto un colloquio con un sergente di ferro, stile full metal jacket, che gli ha fatto eseguire 10 flessioni.

Successivamente un finto capitano gli ha comunicato la sua destinazione: l’Afghanistan. Lo scherzo poi è continuato pure con la visita medica oculistica dove il dottore ha cercato deliberatamente di estorcergli del denaro qualora non avesse voluto andare in Afghanistan.

Andrea però ha tenuto duro e, pur continuando a ripetere che lui in Afghanistan non ci sarebbe andato, non ha accettato la proposta truffaldina. Solo dopo aver capito di essere la vittima prescelta di Scherzi a parte il forlivese ha potuto tirare un bel sospiro di sollievo.