Si conclude giovedì 29 marzo alle ore 21,00 all’Auditorium Cariromagna di via Flavio Biondo 16 a Forlì, la rassegna “Invito alla Ceramica” il ciclo di incontri organizzato dal Cral Cassa dei Risparmi di Forlì in collaborazione con l’Associazione Amici della Ceramica e del MIC di Faenza. Quest’ultimo appuntamento è dedicato al decennale della fondazione del Museo Carlo Zauli di Faenza Fondazione che avvenne subito dopo la scomparsa dell’artista faentino, avvenuta nel gennaio 2002. Carlo Zauli, che iniziò la propria carriera rilevando insieme a tre compagni di scuola la vecchia bottega di via della Croce, partì prima come ceramista nel modo più tradizionale, e poi come scultore proiettato ad una dimensione sempre più monumentale che lo ha portato ad esporre ed installare i propri lavori dall’Europa al Medio Oriente, dall’America al Giappone e ad essere presente nelle collezioni di 40 musei in tutto il mondo. Il figlio Matteo, che giovedì sera sarà all’Auditorium in veste di relatore, sulle pagine del sito del Museo ricorda “Dieci anni fa mio padre scomparve soltanto dopo poche settimane che si era formalizzata la decisione da parte dell’Amministrazione comunale e del Museo Internazionale delle Ceramiche di dedicargli un grande omaggio, che noi decidemmo di concretizzare nella nascita di un museo a lui dedicato“. Questo appuntamento sarà quindi l’occasione per andare a conoscere meglio l’opera di Carlo Zauli e il museo a lui dedicato. L’incontro sarà supportato dalla proiezione di numerose diapositive. L’ingresso è libero ed aperto a tutti.