150° dell’Unità: Forlì riceve un encomio speciale

0

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha consegnato il prestigioso riconoscimento al sindaco Roberto Balzani nel corso della cerimonia solenne in Quirinale. Forlì fra le “capitali d’Italia” del 150° anniversario dell’Unità nazionale. Il prestigioso riconoscimento è stato consegnato questa mattina, sabato 17 marzo, dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano al sindaco Roberto Balzani nel corso della cerimonia solenne che si è svolta al Quirinale a distanza di un anno esatto dal giorno in cui è stato festeggiato lo storico anniversario. In tutto sono stati dieci i Comuni che hanno ricevuto l’alto encomio sia in virtù del legame con fatti salienti del Risorgimento, sia per l’impegno profuso nell’organizzare progetti e manifestazioni.

Insieme al Sindaco di Forlì, presenti in prima fila al fianco del Presidente Napolitano, erano stati invitati quelli di Reggio Emilia, Torino, Firenze, Roma, Genova, Marsala, Bergamo, Rionero in Vulture e Pontelandolfo. Vivo è il ricordo nella nostra città della visita ufficiale del Presidente della Repubblica, avvenuta il 7 e 8 gennaio 2011, quando dall’Emilia Romagna aprì il programma delle celebrazioni. In quell’occasione il sindaco Balzani, come rappresentante dell’amministrazione civica e in qualità di professore ordinario di Storia contemporanea dell’Università di Bologna, propose al Teatro “Diego Fabbri” una lettura del Risorgimento in ambito romagnolo e internazionale che portò il Capo dello Stato a indicare Forlì come esempio a livello italiano di come portare avanti i valori dell’identità nazionale e di come coltivare il confronto con la memoria.

Dopo quella visita memorabile, Forlì ha vissuto con grande intensità l’anno del 150° proponendo, sotto il coordinamento diretto del sindaco, un programma ricco di iniziative ed eventi che ha avuto come momento culminate il “Pranzo Patriottico” del 4 giugno. La cerimonia solenne si è svolta questa mattiva in Quirinale alla presenza delle più alte cariche dello Stato, è stata aperta dall’esecuzione dell’Inno di Mameli e ha avuto come momento culminante l’intervento del Presidente della Repubblica Girogio Napolitano su “Bilancio e significato delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia”. Inoltre sono intervenuti il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca professor Francesco Profumo (che presto verrà a Forlì in visita ufficiale), il presidente dell’Anci Graziano Delrio (che prossimamente presenterà nella nostra città il suo saggio sui Comuni italiani), il professor Giuseppe Galasso, il giornalista Aldo Cazzullo e la scrittrice Dacia Maraini. Nel corso dell’incontro, che è stato trasmesso in diretta su Rai Uno, ha preso la parola anche Roberto Benigni che ha proposto alcuni brani significativi tratti dalla letteratura risorgimentale e patriottica.