Aeroporto Forlì

Il ministro dei trasporti Corrado Passera potrebbe procedere al taglio dei piccoli aeroporti. Quindi un serio rischio per quello di Forlì. La situazione per il Fellini di Rimini e soprattutto il Ridolfi di Forlì, infatti, potrebbe diventare ancora più complicata dell’attuale. A rischiare la chiusura potrebbe finirci nell’elenco ad esempio un altro scalo regionale come il Verdi di Parma. Tutti e tre gli aeroporti emiliano romagnoli infatti sono stati classificati come sussidiari da un recente studio elaborato dall’Ente nazionale per l’aviazione civile (Enac). Per questo le infrastrutture rischiano la chiusura o l’abbandono a loro stessi. In estrema sostanza gli enti locali che hanno i soldi (una roba non facile di questi tempi), l’aerostazione se la pagano oppure chiudono. Da Roma ovviamente non arriverà alcun investimento diretto o indiretto. Così l’Emilia Romagna potrebbe essere la parte d’Italia più colpita dai tagli: a sopravvivere rimarrebbe solo Bologna. E per Forlì, definito nell’ambiente come aeroporto fantasma, http://www.4live.it/2011/12/forli-e-laeroporto-fantasma/ la parola fine potrebbe essere veramente vicina.