MarcoPolo Forlì – Giorgio Tesi Group Pistoia: 91 – 87

La Marco Polo conquista contro il Giorgio Tesi Group Pistoia una vittoria importantissima per la classifica. Rimaneggiata per la mancanza di un americano (Wanamaker esordirà domenica e Reggio Emilia), e di un lungo, gli uomini di Vucinic tirano fuori dal cilindro la solita gara gagliarda ed energica. Straordinaria la prova di Shawn Huff (nella foto autore di 28 punti, 8/11 da due, 4/5 da tre, 11 rimbalzi, 30 di valutazione) e di Freeman (33 punti, 6/10 da due, 5/12 da tre). Preziosissima l’energia di Natali e la continuità di Borsato. Per i pistoiesi immarcabile Hardy (37 punti, 36 di valutazione). Il duello tra Huff e l’ex Bobby Jones è stato stravinto dal forlivese. Gara equilibrata ed emozionante. Primo quarto con difese un po’ distratte, soprattutto quella forlivese. La FulgorLibertas compensa la mancanza dell’atletismo di Easley con Huff, ma è Natali quello che inizia a dare energia soprattutto nella propria metà campo e quando ci sono le palle sporche. Pistoia ha un Hardy ispiratissimo. Il primo break porta la sua firma (17-22 al 11′). Forlì chiude il primo quarto con il 33% da 3 e il 33% da tre. Nella seconda frazione c’è il contro break dei padroni di casa che con un 12-2 mettono la freccia (35-32 al 17′). Freeman e Galanda segnano dall’arco. La gara resta in equilibrio. Si vede Lestini che segna i primi due punti della partita e della stagione, ma con Hardy Pistoia che non sbaglia quasi mai si va al riposo lungo sul pari: 42-42. L’avvio di terzo quarto è equilibrato. Il primo strappetto lo dà Borsato (54-51 al 25′). Mathis segna ma poi si infortuna. Botta al ginocchio su una caduta rovinosa e non rientrerà più in campo. Pistoia sembra non accusare il colpo. Si chiude al 30′ con la MarcoPolo avanti di due punti. All’inizio dell’ultimo tempo Trapani realizza una tripla, ma Yango fa un 2+1. Tutto da rifare. Freeman segna da due e poi da tre (69-62 al 32′). Trapani stoppa Galanda e il Palafiera diventa la solita bolgia. Le schermaglie tra le tifoserie si fanno più accese. Freeman segna ancora da tre (73-66 al 34′), ma anche Hardy (75-71 al 36′). Huff e Gurini timbrano dai 6,75 così come il puntualissimo Hardy (80-77 al 37′). Allora Huff ci riprova con successo (83-77), ma Pistoia con due liberi di Jones e poi di Hardy è sempre lì (83-81). Freeman non sbaglia dalla lunetta (85-81), poi Jones sbaglia ma Freeman invece di chiudere il match fa sfondamento. Hardy vuole mettere la firma decisiva: prima segna la bomba del -1 (85-84 a 69 secondi dalla fine) e poi quella del pareggio (87-87 quando ne mancano 55″). L’inguardabile e impacciato Toppo commette infrazione di passi. Mancano 6 secondi: fare fallo o difendere duro? Pistoia con Jones sceglie l’opzione numero 1. Solo che Borsato è freddo e non sbaglia i liberi (89-87). Hardy prova l’11° tiro dai 6,75 ma si stampa sul ferro. Altro fallo pistoiese e Trapani con i due liberi scrive la parola fine: vittoria.

TABELLINI:

MarcoPoloShop: Marino 5 (1/4, 0/3), Freeman 33 (6/10, 5/12), Borsato 9 (3/5, 0/3), Natali 3 (0/2, 1/3), Colosio n.e, Casoli 4 (2/5, 0/1), Bianchi n.e, Lestini 2 (1/1), Trapani 7 (0/2, 1/1), Huff 28 (8/11, 4/5). All. Vucinic.

Giorgio Tesi Group Pistoia: Della Torre n.e, Mathis 9 (3/6, 1/2), Jones 13 (5/8), Tuci n.e, Toppo 1 (0/2), Yango 9 (4/7), Galanda 9 (3/5, 1/3), Hardi 37 (10/15, 4/11), Saccaggi 1 (0/1 da tre), Gurini 8 (1/3, 1/5). All. Moretti.

Parziali: 17-23, 42-42, 61-59

Note – Tiri da due: Forlì 21/40 (52%), Pistoia 26/46 (57%). Tiri da tre: Forlì 11/28 (39%), Pistoia 7/22 (32%). Tiri liberi: Forlì 16/19 (84%), Pistoia 14/17 (82%). Rimbalzi: Forlì 36 (25+11), Pistoia 35 (24+11). Spettatori 3200.