Il Forlì batte il Forcoli e la vetta è ancora lì

0
Letture: 2462
Forlì Calcio

Forlì – Forcoli 2 – 0

Il Forlì rimedia al passo falso di domenica scorsa battendo al Morgagni per 2 a 0 il Forcoli grazie ai gol di Petrascu e di capitan Sozzi, nel turno infrasettimanale della 23° giornata (4° di ritorno). Questa volta i Galletti hanno regolato i toscani senza soffrire più di tanto, chiudendo la partita proprio in quelle fasi finali che spesso i biancorossi hanno pagato a caro prezzo. Ora la vetta della classifica dista a soli 3 punti (VirtusVecomp Verona e Virtus Castelfranco a quota 45), mentre l’Este – che sta attraversando una piccola crisi – è a 2 punti. La cronaca. Parte fortissimo il Forlì. Al 2° Sozzi lancia Petrascu che viene fermato da Ceccherini in uscita bassa. Un minuto dopo è sempre Petrascu che lancia Melandri, quest’ultimo preferisce restare un po’ defilato aspettando il posizionamento dei compagni, trova la triangolazione ancora con Petrascu che però svirgola. Al 5° Sanguinetti si libera per il tiro, ma manda alto sopra la traversa. All’11° i forlivesi vanno in vantaggio col bomber Petrascu (capocannoniere del torneo con 15 reti). L’attaccante romagnolo su assist di Sampaolesi si presenta solo davanti a Ceccherini e lo trafigge con un sinistro fulminante. Palla al centro e  su sponda di Bergamaschi, Semeraro tira alto. Gli ospiti provano a reagire timidamente. Al 17° c’è una mischia nell’area forlivese con un sospetto fallo di mano, non sanzionato, di Sampaolesi. La difesa di casa libera con un po’ di affanno. Al 19° e al 20° gli amaranto provano a pareggiare con una doppia azione dell’attaccante Tarantino. Il primo tiro va fuori, il secondo viene deviato in corner. Al 26° Melandri, lanciato in profondità da Balestra, va al tiro che deviato finisce in corner, ma l’arbitro non lo concede. Al 27° viene ammonito Galli (Forc). Al 30° cross dalla sinistra e il propositivo Tarantino di testa mette fuori di poco. Continuano le azioni degli ospiti che cercano il pareggio. Il Forlì aspetta gli avversari puntando di più sulle ripartenze. Al 36° un tiro di Pardossi finisce fuori. Al 42° il difensore toscano Guilherme finisce nel taccuino degli ammoniti. Stessa sorte capita al compagno Pardossi. Per par condicio Bergamaschi si fa ammonire pure lui. L’arbitro concede un minuto di recupero, ma il Forlì va negli spogliatoi con una rete di vantaggio. Nell’avvio di ripresa Sozzi prende il giallo per un fallo. Al 53° Moriani solo davanti a Casadei mette fuori, sciupando l’occasione per pareggiare. Al 62° Melandri lanciato da Balestra mette giù la palla, entra in area, salta due difensori e va al tiro che però è leggermente alto. Al 64° c’è una sostituzione nei toscani: entra Mitra per Galli. Al 70° proprio il neo entrato Mitra da buona posizione calcia alto. Il Forcoli continua a cercare il pareggio. Al 73° una conclusione di Pardossi viene deviata in corner da Casadei, poi il gioco è fermato per un fuorigioco. Al 75° altra ammonizione: questa volta tocca al forlivese Semeraro. Al 76° Mitra da centroarea impegna Casadei in un super intervento. Poi un attaccante ospite finisce in off-side. Si rivede in attacco il Forlì con Petrascu al 77° ma e palla è alta. Allora ci prova un minuto dopo il compagno Melandri che prima dribbla quattro giocatori, entra in area e poi tira centrale. Para il portiere. Al 80° Bardi opera un cambio, entra Belluzzi per Melandri. Al 81° doppio cambio nel Forcoli: entrano Filippi e Vanni per Ceccherini e Giulherme. All’ 85° ammonito per gli amaranto Tarantino. La gara è nelle fasi finali e si teme il classico svarione. Questa volta però a mettere in ghiaccio il match è Sozzi. All’86° segna il raddoppio. Su assist di Petrascu il capitano si presenta solo davanti a Filippi e lo batte con un piatto destro all’angolino sinistro. Palla al centro e Baldini sbaglia da buona posizione il gol della bandiera. All’88° altro cambio nel Forlì: entra Cangini per Balestra. L’arbitro concede 4′ di recupero, ma questa volta non capita nulla. Il Forlì può incamerare i tre punti. Il Forcoli resta al terz’ultimo posto (a 23), ma la lotta per la retrocessione per i toscani è ancora apertissima, mentre le posizioni della Sestese (penultima a 14) e del fanalino Pelli Santacroce (13) sembrano sempre più compromesse.

Forlì: Casadei; Giorgi, Martini, Morritti; Semeraro, Sozzi (Cap), Balestra, Sampaolesi; Bergamaschi, Petrascu, Melandri. A disp.: Chiadini, Ceramicola, Panzavolta, Babini, Cangini, Pezzi, Belluzzi. All. Bardi.

Forcoli: Ceccherini, Guilherme, Baldini, Saitta, Taccola, Bonsignori, Pardossi, Moriani, Sanguietti, Galli, Tarantino. A disp.: Filippi, Bianchini, Mitra, Galluzzi, Guerrini, Vanni, Lelli. All. Brachi.

Arbitro: Daniele Alfarè di Mestre. Assistenti: Mattia Petrone di Rovigo; Alessio Pezzaniti di Mestre.

Marcatori: 11° Petrascu (F), 86° Sozzi (F).

Ammoniti: Semeraro, Sozzi, Balestra e Bergamaschi nel Forlì; Guilherme, Pardossi, Galli e Tarantino nel Forcoli. Espulso: 87° Cortini (vice allen. Forlì) per proteste. Corner: 0-6. Recupero: 1′ e 4′. Note: giornata soleggiata con temperatura mite. Spettatori circa 1000.