Fanzinoteca

“Nuvole Parlanti a Forlì”, il titolo della lunga serie di eventi dedicati alla letteratura disegnata, ha fatto centro.  In 15 giorni oltre 15 proposte con 10 esposizioni, 4 incontri, tanti autori e altri eventi distribuiti all’interno di Forlì, da un capo all’altro della città romagnola, e raccolti in uno spazio specifico in Rete (www.fanzinoteca.it).
Questo fine settimana ha dimostrato l’interesse e l’attenzione del pubblico per le iniziative proposte, al punto di posticipare il termine di molti eventi della manifestazione, infatti per “Nuvole Parlanti Giovani“, la proposta di “Trallalaura” cioè la personale della giovane e promettente fumettista Laura Fuzzi (http://trallalaura.blogspot.com) allestita con 30 originali presso il nuovo Centro Sociale Primavera di via Angeloni, 56, prosegue fino il 29 novembre, mentre il “percorso Diaboliko” in collaborazione con la Gulliver Cooperativa Sociale ONLUS, che propone “Diabolik: aspettando i 50!” formato da 5 eventi dedicati al mondo di Diabolik allestiti nelle varie sedi delle Biblioteche di Circoscrizione si potranno visitare fino il 3 dicembre.
Continua, anche, presso la sede della Fanzinoteca d’Italia, via Curiel, 51, nell’Atrio Espositivo, per “Nuvole Parlanti alla Fanzinoteca“, la mostra “Fanzine: il lato oscuro del fumetto italiano” fino al 30 novembre. Nella futura sede del Comitato di Quartiere Spazzoli, Campo di Marte, Benefattori, in via Rinaldo Palareti 1/bis Ex-immobile “Lo Specchio“, la mostra “Tracce: Ventennale di una passione forlivese” rimane allestita fino al 3 dicembre, giorno dell’inaugurazione ufficiale della sede.
Quindi, solo la mostra “Sarebbero Fumettisti Famosi“, allestita in collaborazione con la nuova associazione culturale “Regnoli, 41“, in via G. Regnoli, 41 ha terminato il suo percorso.  Chiude la manifestazione, nei pomeriggi di sabato 3 e domenica 4 dicembre, il “Tributo a Sergio Bonelli” presso la sede della Fanzinoteca d’Italia con l’esposizione delle fanzine dedicate al mondo di Bonelli, un video omaggio e, per i presenti, distribuzione di albi Bonelli fino ad esaurimento.

Ottimo il riscontro da parte dei presenti anche per la serada del 25, l’incontro dibattito che si è svolto sempre presso la sede del Comitato di Quartiere ha attirato vecchi e nuovi interessati al tema. Tantissimi i presenti e molto movimentato il dibattito che ha visto Giulio Marabini come conduttore e la presenza della regista Fabiola Ierardi in compania degli autori Davide Fabbri e Guglielmo Signora. Molti altri gli autori fumettisti presenti per l’occasione, Marco Verni, Cristian Dalla Vecchia, Domenico Neziti e Gabriele Naldi. Punto fondamentale della serata è stato ricordare e valutare con attenzione il passato, venti anni fa, per comprendere meglio cosa sia possibile riproporre attualmente. Si sono proposte delle idee e degli spunti per un nuovo percorso collegato alle radici di quel periodo, e tutto ciò fa pensare che a Forlì possa riprendere una attività dinamica e propositiva dedicata alla Nona Arte.

Il ricco calendario degli eventi proposti in questa prima edizione, promossa dalla Fanzinoteca d’Italia, con sede a Forlì, e patrocinato da Regione Emilia Romagna, Il Resto del Carlino, GAI Giovani Artisti Italiani, Provincia di Forlì -Cesena, Ass. al Decentramento e le 3 Circoscrizioni di Forlì, nonché il prolungamento della manifestazione dimostra come l’organizzazione sia ben in grado di offrire iniziative di genere per ampliare lo sguardo all’attuale situazione della letteratura disegnata, rivolto alla sua creatività, alle sue trasformazioni artistiche e produttive. Info: fanzinoteca@fanzineitaliane.itwww.fanzinoteca.it

CONDIVIDI
Articolo precedente"In memoriam" con Michele Fabbri
Articolo successivoExpò Elettronica e Astronomia alla Fiera
Esperto e attento ricercatore dei linguaggi giovanili, in particolare modo il linguaggio veicolato dalla produzione dell'editoria indipendente giovanile, con alle spalle studi di Tecnico Operatore Sociale è da oltre un decennio impegnato nella ricerca, studio e lavoro inerente alla produzione dell'editoria fanzinara nazionale. Filologo e storico delle fanzine italiane è autore di varie pubblicazioni e numerosi articoli, saggi, cronologie e bibliografie diffuse su periodici ufficiali ed amatoriali, riviste specializzate e webzine, un operato che testimonia il suo interesse per lo studio, la ricerca e la documentazione relativa all'universo, agli autori e alla produzione fanzinara. A questi prodotti amatoriali realizzati dal 1977 al 1997 ha dato alle stampe il primo, e finora unico, lavoro di catalogazione pubblicato in Italia. Coordinatore e organizzatore, nonché docente, di Workshop, Corsi, Seminari rivolti al mondo dell’editoria fanzinara italiana, svoltisi con successo in varie città, eventi che hanno sempre riscosso notevole interesse da parte dei partecipanti.