Immortals

0

Titolo originale: id, Diretto da Tarsem Singh, con Henry Cavill, Mickey Rourke, Freida Pinto,Luke Evans, John Hurt, Stephen Dorff,  2011, Genere: Colossal, Durata: 120 minuti circa, Voto: 7.

Iperione, perfido re cretese, dichiara una sanguinosa guerra alle città Elleniche. Il suo obbiettivo è trovare un misterioso arco dai poteri incredibili, che permetterebbe di risvegliare i Titani, rinchiusi nel Tartaro. Di fronteggiarlo si incarica Teseo, che vuole vendicare la madre, aiutato e protetto dagli Dei. Ma anche loro dovranno mettersi in gioco…

Lanciato come una sorta di nuovo 300 (per la somiglianza visiva e narrativa e per gli stessi produttori) Immortals ne è piuttosto simile anche nello stile e nella caratterizzazione dei personaggi, riuscendo però a scavare un po’ più a fondo nei sentimenti e riuscendo meglio anche visivamente. Non è un capolavoro e neanche si avvicina: la violenza di Iperione (un Mickey Rourke perfido e antipatico) è esagerata e sopra le righe, la rilettura dalla mitologia modesta, la sceneggiatura un po’ carente. Si salva per una certa bellezza e originalità visiva e un pathos non eccessivo (gli Dei che soffrono come gli umani sono rappresentati in modo inedito). Insomma, a metà strada tra il già visto (il già citato 300, Troy e tutto il filone kolossal anni ’50) e l’originale, adatto soprattutto per i giovani che l’apprezzeranno per la spettacolarità e la violenza. Inutile e fastidioso il 3D! frase storica “A coloro cui viene dato molto, molto viene richiesto”.